AMBIENTE | martedì 23 aprile 2019 14:39

AMBIENTE | 10 aprile 2019, 11:01

Nuove regole per salire il Monte Bianco 'francese'

Nuove regole per salire il Monte Bianco 'francese'

Tanti, troppi incidenti e disagi lungo le vie di ascesa al Monte Bianco.

Per contrastare il pericoloso sovraffollamento e i numerosi atti di inciviltà verificatisi in passato, la Prefettura dell'Alta Savoia (Francia) ha stabilito delle nuove regole per disciplinare la salita al Monte Bianco dal versante francese.

Si inizia dall'introduzione di un dispositivo unico per la prenotazione (obbligatoria) dei rifugi, dalla riduzione del numero di tende nel 'campo base' di Tete Rousse (massimo 40 persone ammesse), dai controlli sulle guide alpine, fino alla messa in sicurezza del couloir del Gouter e della salita all'Aiguille du Gouter attraverso segnali luminosi. Per chi trasgredisce sono previste azioni penali (fino a due anni di carcere e 300.000 euro di multa per reati ambientali) e amministrative (ammende fino a 15.000 euro).

Inoltre le prenotazioni dei rifugi dovranno avvenire molto prima dell'inizio della stagione delle ascensioni. L'obiettivo dell'introduzione delle nuove regole è duplice: proteggere il sito naturale e prevenire rischi per le persone. 

i.d. - ansa-rava

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore