ECONOMIA | giovedì 20 giugno 2019 15:58

ECONOMIA | 25 marzo 2019, 08:00

In Valle d’Aosta circa 8 imprese su 10 producono utili. La migliore è l’Aosta gas

L’inchiesta è stata presentata e condotta su pmi e grandi:in Liguria sono l’85,8%, in Valle d’Aosta il 77,3%

In Valle d’Aosta circa 8 imprese su 10 producono utili. La migliore è l’Aosta gas

L’ Aosta gas srl è la miglior impresa valdostana per indice percentuale Roi. Ma ci sono altre imprese che si distinguono per gli utili: Engineering D.Hub spa, miglior impresa del settore Servizi innovativi della regione Valle d’Aosta; Funivie Monte Bianco spa, miglior impresa femminile; Hotel Bellevue Cogne srl, Miglior impresa; Nuova Auto Alpina srl, Miglior impresa del settore Concessionarie; Technos Medica srl, Miglior impresa del settore Sanità; Thermoplay spa, Miglior impresa del settore Meccanica.

È quanto emerge dall’inchiesta realizzata dal nuovo periodico nazionale Industria Felix Magazine, diretto da Michele Montemurro, in collaborazione con l’Ufficio Studi di Cerved Group S.p.A.

“L’analisi - ha commentato Giancarlo Giachino, presidente di Confindustria VdA – ha messo in luce le eccellenze di un tessuto imprenditoriale valdostano ricco di savoir faire e che produce reddito e ricchezza anche nei momenti di crisi e di questo la politica dovrebbe prenderne atto concretamente”.

Secondo l’analisi, circa 9 pmi e grandi imprese su 10, esattamente l’87,9%, con sede legale in Piemonte ha prodotto utili nell’anno fiscale 2017, mentre in Liguria sono l’85,8% e in Valle d’Aosta il 77,3%.. Felix Magazine è la data driven company italiana e una delle principali agenzie di rating in Europa, su poco più di 8.300 società di capitali con sede legale in Piemonte e fatturati/ricavi compresi tra i 2 milioni e i 28,6 miliardi di euro, circa 2.200 società con sede legale in Liguria e fatturati/ricavi tra i 2 milioni e i 3,7 miliardi di euro e circa 550 società con sede legale in Valle d’Aosta e fatturati/ricavi compresi tra 500mila e 852 milioni di euro.

Ad essere stati presi in considerazione, per la prima volta a rendicontazione, sono stati i bilanci dell’anno 2017.

Il Nord Ovest che compete.

Il 5 marzo scorso è toccato alla Lombardia, giovedì invece a Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta mettere in vetrina le imprese più performanti attraverso la gestione caratteristica e le primatiste dei principali indici di bilancio, premiate nell’ambito della prima edizione di Industria Felix, un format oramai nazionale che nel 2019 toccherà 8 città e 11 regioni tra le più rilevanti d’Italia per volume d’affari, con un’analisi complessiva su più di 100mila bilanci.

A La Centrale di Torino sono stati assegnati riconoscimenti a 53 imprese, che hanno aderito con la partecipazione del top management.

L’evento è stato organizzato da Industria Felix Magazine in collaborazione con Cerved, Università LUISS Guido Carli, Associazione culturale Industria Felix, Regione Puglia e Puglia Sviluppo (con un intervento finanziato a valere sulle risorse dell'azione 3.5 del POR Puglia 2014/2020 “Attrazione degli investimenti e interventi di sostegno all’internazionalizzazione delle imprese pugliesi”), con i patrocini di Confindustria, Comune di Torino e Ansa (media partner), con la partnership nazionale di Banca Mediolanum, Mediolanum Private Banking, Lidl Italia e con quella regionale di Chieffi e Gemma Consulting, Consorzio Sfera e Natulia.

Tra gli altri sono intervenuti anche l’assessore alle Attività produttive del Comune di Torino Alberto Sacco, il presidente dell’Unione Industriale Torino Dario Gallina, il presidente della Piccola Industria di Confindustria Piemonte Gabriella Marchioni Bocca, il presidente di Confindustria Valle d’Aosta Giancarlo Giachino, il responsabile dell’Ufficio studi di Cerved Guido Romano, il Regional manager e il Private banker di Banca Mediolanum Pierpaolo Zoppi e Francesco Mecca, il dirigente del Servizio Incentivi Pmi e Grandi Imprese della Regione Puglia Claudia Claudi, il portavoce del Comitato Scientifico di Industria Felix Filippo Liverini (Confindustria), il presidente del Consorzio Sfera Michele Chieffi e l’amministratore di Natulia Alfonso Ricciardelli.

La giornata si è aperta con un convegno organizzato in collaborazione con Uit e Cerved dal titolo “Accelerare la crescita delle pmi” con la presentazione del Rapporto Pmi Piemonte.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore