ATTUALITÀ POLITICA | venerdì 19 luglio 2019 02:19

ATTUALITÀ POLITICA | 23 marzo 2019, 17:03

COMUNICAZIONE POLITICA AUTOGESTITA: Sconcerto Adu per congresso internazionale famiglie

COMUNICAZIONE POLITICA AUTOGESTITA: Sconcerto Adu per congresso internazionale famiglie

Dal 29 al 31 marzo 2019 si terrà, a Verona, il Congresso internazionale delle famiglie, tra i cui obiettivi da realizzare in agenda europea sostiene l’abrogazione delle “leggi sulle unioni tra persone dello stesso sesso e civili”, l’abrogazione di “tutte le leggi che permettono il divorzio”, l’introduzione di “leggi contro la sodomia” e di “leggi per proibire la ‘propaganda omosessuale’”, “leggi che rendano più difficile il divorzio”, fino “all’introduzione dell’obiezione di coscienza per medici e farmacisti (affinché il rifiuto della cura sia un diritto legale)” all’abolizione “delle leggi a favore dell’uguaglianza nell’Unione Europea” e l’abolizione di “tutte le leggi a favore dell’uguaglianza a livello nazionale”.

ADU – Ambiente Diritti Uguaglianza Valle d’Aosta - che, sin dalle parole che ne costituiscono l’orizzonte di riferimento, ha voluto sottolineare il forte impegno per l’uguaglianza, contro ogni forma di discriminazione, esprime il proprio sconcerto di fronte a questa iniziativa e ai suoi obiettivi, che testimoniano la volontà del governo attuale e di una risibile minoranza della società civile, oltremodo enfatizzata dalla propaganda, di colpire diritti sociali e civili faticosamente conquistati, ma entrati appieno, nel 2019, nella consapevolezza civile del nostro paese.

La criminalizzazione di condizioni personali e private, la demonizzazione di gruppi sociali specifici, la colpevolizzazione di pratiche previste e tutelate dalla legge democratica, l’attacco a tutti i diritti conquistati dalle lotte delle donne, il divorzio, l’aborto e la riforma del diritto di famiglia, sono atteggiamenti che non possono in nessun modo trovare spazio nella vita democratica e civile. Il restringimento di questo spazio non è ammissibile perché introduce una pericolosissima e perniciosa contrazione dei diritti di tutte e di tutti, violando in maniera intollerabile la Costituzione Italiana e la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’uomo.

ADU si opporrà sempre a chi vuole violare e limitare i diritti di chiunque, sia a livello nazionale che locale, combattendo tutte le discriminazioni che mirano a colpevolizzare le persone e a costringerle in una condizione di limitazione giuridica e sociale.

adu

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore