Consiglio Valle | venerdì 26 aprile 2019 14:37

Consiglio Valle | 21 marzo 2019, 07:25

Lega e Mouv', 'M5S sempre più alleato della maggioranza'

Non si placano le tensioni in Consiglio Valle

Non si placano le tensioni in Consiglio Valle

"Il Movimento Cinque Stelle è la stampella della maggioranza". Così la Lega Vda e il Mouv', stigmatizzano in una nota l'atteggiamento politico dei consiglieri regionali grillini precisando che "nonostante le dichiarazioni rilasciate in questi giorni dagli esponenti del Movimento Cinque Stelle Valle d'Aosta, con cui prendevano le distanze dall'attuale maggioranza, Lega Vallée d'Aoste e Mouv' prendono atto con rammarico del loro ennesima stampella fornita al Governo regionale".

E spiegano: "Nella giornata di martedì 19 marzo si era deciso in Conferenza dei Capigruppo di rispettare l'ordine del giorno così come da programma. Questa mattina (mercoledi 20 marzo ndr) nel salone delle manifestazioni di Palazzo regionale si sta svolgendo l'evento di lancio del 'Piter parcours - Un patrimoine, une identité, des parcours partagés', evento a cui tutti gli assessori hanno voluto presenziare. A tal fine è stata richiesta un'altra riunione dei capigruppo all'interno della quale è stato richiesto, in maniera strumentale, di invertire l'ordine del giorno in modo da non dover votare le mozioni e non rischiare così di non avere i numeri in aula. A sostenere la maggioranza in questa scelta è stato anche il M5S che, all'interno della Conferenza dei Capigruppo, ha votato a favore dell'inversione dell'ordine del giorno".

"Il Movimento Cinque Stelle, per paura di tornare alle urne, continua così a sostenere un Governo - concludono - delegittimato dalle numerose inchieste penali che sono emerse in questi primi mesi dell'anno. Non ci resta che prendere atto di come ormai il Movimento Cinque Stelle non sia altro che la stampella della maggioranze e ci chiediamo quando inizierà ad esserne parte integrante".

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore