Aosta Capitale | venerdì 23 agosto 2019 22:53

Aosta Capitale | 14 marzo 2019, 18:04

Aosta: Verso bando gestione Cittadella dei Giovani

Aosta: Verso bando gestione Cittadella dei Giovani

Scade quest'anno il servizio di gestione della Cittadella dei Giovani di Aosta. Al riguardo la Giunta comunale ha approvato una delibera contenente gli indirizzi generali e il progetto guida relativi al servizio di gestione della Cittadella dei Giovani per il periodo 1 gennaio-31 dicembre 2020.

La deliberazione prevede che il servizio abbia una durata prevista in due anni, con facoltà di ripetizione per ulteriori due anni, a partire dal mese di gennaio 2020.La struttura sarà destinata prevalentemente ai giovani dell’intero territorio regionale, di età compresa tra i 14 e i 29 anni, e l’accoglienza sarà ispirata a principi di inclusione e valorizzazione delle differenze.Il soggetto affidatario dovrà farsi carico della gestione e del coordinamento dell’intero complesso di edifici, garantendo il corretto ed efficace funzionamento dei servizi erogati, dei locali, degli arredi e delle attrezzature di proprietà comunale ivi custoditi, fatti salvi gli oneri posti a carico dell’Amministrazione, a cui competeranno, comunque, le opportune attività di indirizzo e di controllo.

Il contributo annuo a carico dei diversi Enti co-finanziatori sarà di 500 mila euro, ripartito tra: Comune di Aosta (200 mila euro, pari al 40% del totale); assessorato regionale Istruzione e Politiche giovanili (150 mila euro, 30%); assessorato regionale alla Cultura (125 mila euro, 25%) e Cpel/Celva (25 mila euro, 5%).

Il nuovo gestore sarà individuato tramite una proceduta di gara aperta. Per quanto riguarda la valutazione delle offerte, 80 punti saranno attribuiti complessivamente alla componente della qualità e dell’offerta tecnica e 20 punti alla componente economica dell’offerta stessa.

Saranno anche introdotte anche forme di premialità al fine di salvaguardare adeguati livelli di qualità del servizio e in considerazione della validità della componente progettuale.In attesa dell’espletamento della gara si procederà a una proroga tecnica, per garantire la continuità del servizio dal momento che la gestione attuale, affidata in concessione (scaduta il 7 settembre 2018 e prorogata fino al 31 marzo 2019), si avvicina alla scadenza.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore