INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ | martedì 21 maggio 2019 15:33

INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ | 01 marzo 2019, 12:25

In Valle d'Aosta l'infanzia e l'adolescenza avranno il loro Garante

La prima Commissione "Istituzioni e Autonomia", riunita oggi, giovedì 28 febbraio 2019, ha espresso parere favorevole a maggioranza (astensione del Movimento 5 Stelle) su di una proposta di legge riguardante le disposizioni in materia di Garante per l'infanzia e l'adolescenza

Dojot Formento Enrico, Difensore Civico e presto Garante infanzia e adolescenza

Dojot Formento Enrico, Difensore Civico e presto Garante infanzia e adolescenza

“Un importante provvedimento che dà risposta alla necessità di colmare un vuoto in Valle d'Aosta”. Patrizia Morelli (Alpe), Presidente della prima Commissione, Patrizia Morelli, definisce così la leggina presentato dai gruppi consiliari dai gruppi ALPE, Mouv', UV, RC-AC, UVP, Lega VdA, Misto e SA, UV e UVP il 24 gennaio scorso che si compone di due articoli che attribuisce le funzioni di Garante per l'infanzia e l'adolescenza al Difensore civico.

Patrizia Morelli spiega così la scelta: “Ci siamo basati sulle esperienze positive maturate in altre Regioni che hanno adottato questa stessa soluzione, oltre a considerare un'ottimizzazione dei costi evitando la creazione di un nuovo ufficio. Il Difensore civico garantisce i requisiti di indipendenza e libertà nell’esercizio delle funzioni; condizioni indispensabili, queste, per adempiere a tale ruolo”.

Per la presidente della Commissione “Condizione imprescindibile per il buon funzionamento sarà la l'istituzione di una rete con tutti gli altri operatori coinvolti. Inoltre, sarà necessario un momento di valutazione sull'efficacia di questa scelta da effettuarsi dopo un congruo periodo dall'attivazione del servizio”. Il Garante promuoverà i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore