FEDE E RELIGIONI | mercoledì 22 maggio 2019 17:42

FEDE E RELIGIONI | 01 marzo 2019, 00:10

OGGI venerdì 1 marzo saint Albin

“Ho visto cosa fanno agli uomini, le torture più sofisticate. Donne e bambini vengono venduti. Per questo prima di rimandarli indietro bisogna pensarci bene bene”(Papa Francesco)

OGGI venerdì 1 marzo saint Albin

AGENDA DEL VESCOVO DI AOSTA MONS. FRANCO LOVIGNANA

Venerdì 1° marzo
Vescovado - mattino
Udienze

Aosta, Saletta Finaosta - ore 18.00
Partecipazione all'inaugurazione mostra "Il sorriso della libertà"

Sabato 2 marzo
Priorato di Saint-Pierre - mattino
Partecipazione all'incontro di formazione per direttori e cantori di cori parrocchiali

Lunedì 4 e martedì 5 marzo
Santuario di Vicoforte
Riunione della Conferenza Episcopale Piemontese

Mercoledì 6 marzo
Cattedrale - ore 18.00
S. Messa per il conferimento delle Ceneri

Venerdì 8 marzo
Vescovado - mattina
Udienze

Curia Vescovile - ore 15.00
Riunione del Consiglio diocesano per gli affari economici

Sabato 9 marzo
Cattedrale - Pont Suaz - ore 6.00
Pellegrinaggio mensile a N.-D. de Pitié

Vescovado - pomeriggio
Udienze

Lunedì 11 marzo
Priorato di Saint-Pierre - mattino
Ritiro del clero

Mercoledì 13 marzo
Vescovado - mattino
Udienze

Parrocchia di Sant'Anselmo - ore 18.00
Santa Messa per la prima Stazione quaresimale

•Le Messager Valdotain ricorda onora Sant' Albino di Vercelli Vescovo
La Chiesa celebra Sant' Albino di Vercelli Vescovo

Albino, visse verso la fine del V secolo. Divenne vescovo di Vercelli nel 452, l’anno in cui il generale Ezio sconfisse gli Unni e i Goti che avevano ovunque devastato. Sulle rovine della Basilica edificata da S. Eusebio e sulla tomba del martire S. Teofrasto, Albino ricostruì la nuova chiesa della città.

Vi sono ben tredici santi che portano questo nome, ma quello che stupisce che tre di essi sono celebrati lo stesso giorno, il 1° marzo: S. Albino martire venerato a Colonia, s. Albino vescovo di Angers e s. Albino vescovo di Vercelli di cui parliamo.
Egli figura nel catalogo episcopale della città di Vercelli al quinto posto dopo s. Eusebio, fondatore della diocesi. Albino divenne vescovo nel 452, anno in cui le orde barbariche dei Goti di Alarico e degli Unni di Attila, attraversarono e devastarono la città, venendo poi sconfitti dal generale Ezio.
A lui toccò di ricostruire la cattedrale, che era stata edificata per iniziativa dell’imperatore Teodosio il Grande (379-393), che aveva sostituito a sua volta la piccola basilica nella zona cimiteriale, fondata da s. Eusebio, sulla tomba del martire s. Teonesto, presso la quale il protovescovo volle essere sepolto.
La celebrazione della dedicazione a s. Eusebio della cattedrale, ricostruita e restaurata, avvenne con un rito così grandioso che ne rimase a lungo il ricordo; le lezioni storiche della diocesi vercellese ricordano al 31 agosto questa celebrazione, con un episodio straordinario avvenuto in tale circostanza.
Albino temporeggiava a celebrare la dedicazione della cattedrale, perché desiderava la visita per l’occasione di qualche insigne vescovo, la sua attesa fu premiata dal passaggio per Vercelli del santo vescovo d’Auxerre, Germano; all’invito di Albino, s. Germano che era diretto con urgenza a Ravenna, promise che al ritorno si sarebbe fermato per presenziare il rito.
Ma s. Germano, morì durante il suo soggiorno a Ravenna e a Vercelli tornò la sua salma, nel suo viaggio di ritorno in Francia. La leggenda racconta che una volta entrato il feretro nella cattedrale, fra il grande concorso di clero e popolo, le numerose candele, necessarie per illuminare il vasto ambiente, si accesero improvvisamente senza l’intervento di alcuno, quando nei giorni precedenti, inspiegabilmente non si era riuscito a farlo; il santo vescovo adempiva così la sua promessa, con questo prodigio.
Comunque è una leggenda, perché le date non concordano, infatti s. Germano morì a Ravenna il 13 luglio 448 quando vescovo di Vercelli era s. Giustiniano e non s. Albino che lo divenne nel 452.
Di lui non si sa altro, il suo culto è antichissimo.

 Il sole sorge alle ore 7,14 e tramonta alle ore 18,02.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore