CRONACA | venerdì 19 luglio 2019 02:19

CRONACA | 22 febbraio 2019, 10:03

Maestro in classe mette bambino nero in un angolo e dice ai compagni 'quanto è brutto'

Maestro in classe mette bambino nero in un angolo e dice ai compagni 'quanto è brutto'

In una scuola elementare di Foligno, un supplente di attività alternativa all’insegnamento della religione cattolica, avrebbe indicato ai compagni un alunno nero dicendo guardate quanto è brutto.

«Siamo stati informati di questo presunto caso e stiamo predisponendo tutti gli accertamenti necessari», spiega la dirigente dell’ufficio scolastico regionale umbro Antonella Iunti senza entrare nel merito della notizia, come anche la dirigente scolastica Marconi. La vicenda sarebbe stata inizialmente segnalata con un post su Facebook da uno dei genitori degli alunno, ma il messaggio è stato poi rimosso. Il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti è intervenuto sulla questione con tweet: «Ho chiesto agli uffici di intervenire immediatamente. Le strutture territoriali del Ministero stanno predisponendo provvedimenti urgenti a tutela della serenità degli alunni.

La scuola è luogo di inclusione ed è di tutti». Poi verso sera arriva il provvedimento: in corso la notifica della sospensione cautelare dal servizio del docente per «incompatibilità ambientale».

Il bambino sarebbe stato invitato a mettersi davanti alla finestra, con le spalle alla classe in modo che i compagni non fossero “costretti” a guardarlo. Quando l’alunno ha raccontato l’accaduto ai genitori ed è montata la polemica sul caso, il maestro in questione si sarebbe giustificato sostenendo di avere messo in atto «un esperimento sociale» (tratto da cultura a colori)

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore