Consiglio Valle | giovedì 21 febbraio 2019 01:45

Consiglio Valle | 11 febbraio 2019, 12:13

Commissioni consiliari avviano esame su possibili vendite per sette milioni beni immobili del Casinò

Una suggestiva immagine del Billia Hotel&Resort

Una suggestiva immagine del Billia Hotel&Resort

Monetizzare o acquisire: quale futuro per i tanti beni immobili di proprietà della Casino Spa? La domanda è oggetto di valutazione della seconda Commissione consiliare regionale, 'Affari generali' e della quarta, 'Sviluppo economico' riunitesi congiuntamente nella mattinata di oggi, lunedì 11 febbraio, per avviare l'esame della proposta di atto amministrativo che contiene l'autorizzazione alla piena disponibilità di immobili a favore della Casinò de la Vallée Spa per un valore di circa sette milioni di euro.

"Questa mattina abbiamo sentito il Presidente della Giunta, Antonio Fosson (PnV) e l'assessore regionale alle Finanze, Renzo Testolin (Uv) - hanno riferito il Presidente della seconda, Pierluigi Marquis (Stella Alpina), e il Vicepresidente della quarta Commissione, Alessandro Nogara (Uvp) - ai quali i Commissari hanno esplicitato la richiesta di rendere disponibili gli atti propedeutici alla proposta in oggetto e le relative planimetrie e perizie inerenti i beni interessati".

La Commissione ha poi deciso, "tenuto conto dell'importanza dell'argomento, di dare corso alle audizioni dell'Amministratore unico della società, del Sindaco di Saint-Vincent e dell'Ufficio legale della Regione oltre che ad un sopralluogo al fine di acquisire gli elementi utili a formare piena consapevolezza in tutti i Commissari".

"Al di là delle decisioni necessarie al superamento dell'attuale difficile contingenza - concludono i Presidenti Marquis e Nogara -, sarà fondamentale tenere conto, nell'orientare le scelte, delle necessità funzionali allo sviluppo della Casa da gioco in un orizzonte temporale di medio e lungo periodo".

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore