INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ | giovedì 18 luglio 2019 01:36

INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ | 09 febbraio 2019, 12:07

Valle d'Aosta sempre più solidale con i volontari del Banco Farmaceutico

Marisa Collé ed Emilio Roda, direttore Banco alimentare impegnati nella raccolta del Banco Farmaceutico

Marisa Collé ed Emilio Roda, direttore Banco alimentare impegnati nella raccolta del Banco Farmaceutico

L'obiettivo è superare la raccolta di duemila confezioni, quota raggiunta nel 2018. Alla memoria di Sandro Cremascoli, medico aostano e fondatore del direttivo del Banco Alimentare valdostano scomparso a ottobre dopo una vita spesa nel sostegno ai più poveri e svantaggiati, è in corso oggi in Valle la Giornata del Banco Farmaceutico.

A distanza di due mesi e mezzo dalla 21esima Giornata nazionale della colletta alimentare svolta sabato 24 novembre, il Banco Farmaceutico rilancia la solidarietà in Valle e si propone l'obiettivo di 'assoldare' nuovi volontari.

Annalisa Renda, del Banco Farmaceutico valdostano, illustrando i dati della 18esima edizione dell'iniziativa dedicata alla raccolta di medicinali da banco da donare alle famiglie più povere. aveva evidenziato che "il risultato è buono, anche se con una leggera flessione, circa il 5% in meno dell'anno scorso, ma vorrei mettere l'accento sul positivo: innanzitutto circa 2000 confenzioni raccolte in Valle corrispondono ad altrettante persone che hanno detto di sì, dando qualcosa di sè per il bisogno di un altro, senza neanche conoscerlo".

Sono impegnati un centinaio di volontari, tra cui la presenza capillare della Croce Rossa, con molti giovani instancabili e volenterosi.

val. pra.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore