CULTURA | lunedì 26 agosto 2019 03:33

CULTURA | 09 febbraio 2019, 10:23

Ultimi giorni per visitare la mostra 'Donato Savin, il linguaggio della pietra'

Alcune 'stele' di Savin esposte alla Fiera di Sant'Orso

Alcune 'stele' di Savin esposte alla Fiera di Sant'Orso

Rimarrà aperta al pubblico fino a domenica 17 febbraio, presso l’Area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans di Aosta, l'esposizione 'Donato Savin. Il linguaggio della pietra'.

La mostra presenta oltre 40 stele, per la maggior parte in pietra, e alcune sculture in legno, metallo e corno. Le pietre, accuratamente scelte dallo scultore valdostano, soprattutto nella zona del Gran Paradiso, ma anche in altri luoghi della Valle d’Aosta, conservano dopo l’intervento dell’artista l’eventuale presenza di licheni di diversi colori sulla superficie e assecondano la venatura litica naturale, diventando sculture totemiche di grande impatto visivo. L’esposizione di arte contemporanea, a cura di Daria Jorioz, è organizzata dalla Struttura Attività espositive in collaborazione con la struttura Patrimonio archeologico.

L’allestimento è stato concepito creando una sorta di allineamento delle stele contemporanee, tale da richiamare gli allineamenti delle loro “antenate” che si trovano nel sito di Saint-Martin-de-Corléans dalla prima metà del 3000 a.C.

L’esposizione Donato Savin. Il linguaggio della pietra, è corredata da un catalogo edito dalla Tipografia Pesando di Aosta, con testi di Daria Jorioz, Gianfranco Zidda e Nurye Donatoni, in vendita al prezzo di 15 euro.

La mostra, visitabile con il biglietto di ingresso all’Area megalitica di Aosta, è aperta fino al 17 febbraio, con il seguente orario: da martedì a domenica, dalle 10 alle 18, chiuso il lunedì.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore