Dai comuni | lunedì 26 agosto 2019 03:33

Dai comuni | 30 gennaio 2019, 14:42

Donnas: Il gruppo di opposizione 'in arrivo una nuova stangata fiscale'

Donnas: Il gruppo di opposizione 'in arrivo una nuova stangata fiscale'

"E’ un bilancio che prevede ben pochi investimenti, anche se le tasse la fanno da padrone". Il gruppo Parteciopazione e Liberta che nel Consiglio comunale è all'opposizione riassume dal suo osservatorio i contenuti del bilancio comunale di Donnas.

"Quello che viene prospettato per i cittadini di Donnas nel 2019 - si nelle newletter del gruppo, La voués dé Dounah - non persegue alcuna visione, nessun taglio alle spese, non c’è rilancio, non c’è turismo, non si pensa ai giovani",

Secondo l'opposizione "Una amministrazione che, ancora una volta, si ripiega su se stessa e rinuncia a pianificare e progettare il proprio futuro e purtroppo mentre le tasse aumentano, cresce l’abbandono ed il degrado, il borgo ne è l’emblema. Per quanto riguarda le cifre c’è poco da stare allegri, le tasse sono al massimo".

La news lettere precisa ancora che i rifiuti costano alla sola Donnas 307 mila euro mentre dai proventi della vendita di materiali se ne incassano solo 1.500 euro da dividere in aggiunta con gli altri comuni. La tariffa puntuale (pago ciò che produco come luce, gas), che avrebbe permesso di ridurne la produzione e i relativi costi della TARI (rifiuti) al cittadino ed alle attività economiche e che il Sindaco aveva assicurato sarebbe stata applicata dal 2016, resta un miraggio.

"C'è da chiedersi - chiosano i consiglieri - a chi giova tutto questo; noi non abbiamo dubbi. L’acqua a Donnas è tra le più care d’Italia dopo l’incremento record che hanno subito le famiglie (200 mc/a) negli ultimi due anni del 34%, che corrisponde a +105 euro, la prossima bolletta 2020 avrà per le famiglie, come minimo un ulteriore rincaro di 30€ (+8%)".

 Infine sottolineano: "Rincari da record anche per la zootecnia e le attività produttive +8%, i due settori hanno subito un aumento incredibile del +54% negli ultimi tre anni".

red. el.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore