Consiglio Valle | mercoledì 20 febbraio 2019 09:21

Consiglio Valle | 23 gennaio 2019, 13:50

Arresto politici: Lega 'Ridiamo la parola ai Valdostani'

Arresto politici: Lega 'Ridiamo la parola ai Valdostani'

«La Valle d'Aosta non è immune da insediamento mafioso che ha condizionato e continua a condizionare l'economia di questa terra e anche la politica e le scelte» Rosy Bindi, Presidente della Commissione parlamentare antimafia. 20 ottobre 2017.  

«Questo è un arresto pazzesco che ci dice che, purtroppo, c'è del marcio in Valle d'Aosta. Io temo che questo marcio sia infiltrato a troppi livelli nei Comuni e nelle Regioni. Che ci sia la malavita che controlla tante attività imprenditoriali e controlli anche le elezioni di tanti politici è altrettanto evidente e non è possibile che una terra bella, potenzialmente ricca ed autonoma sia nelle mani della criminalità organizzata e chi dovrebbe controllare finisce in galera. Spero e penso che anche in Comune ad Aosta e nella stessa Regione qualcuno tragga le conseguenze e si dimetta e si faccia da parte». Matteo Salvini, 31 gennaio 2017.

Nell'apprendere con sgomento le notizie odierne dell’arresto, nell’ambito dell’operazione ‘Geenna’ finalizzata a contrastare infiltrazioni della ‘ndrangheta in Valle d’Aosta, di tre noti esponenti politici valdostani non possiamo non ricordare le parole dell'allora Presidente della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi e del nostro Segretario Matteo Salvini. Parole che furono considerate «improvvide», ma che erano rivelatrici di un sistema di illegalità diffusa che è riuscito a penetrare nella società e nelle istituzioni valdostane.   Oggi i nostri ringraziamenti vanno alle Forze dell'ordine che hanno operato per riportare la legalità anche nella nostra Regione.

Come Lega Vallée d’Aoste continueremo a lavorare per prevenire e contrastare efficacemente il sistema di illegalità che abbiamo denunciato da tempo e per far sì che le istituzioni possano lavorare liberamente, senza essere condizionate dagli interessi delle organizzazioni criminali. Ma siamo anche convinti che l'unica soluzione sia, ad oggi, quella di ridare voce ai cittadini nelle urne al fine di creare una maggioranza stabile e legittima che rappresenti la libera volontà dei Valdostani.

Lega

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore