ATTUALITÀ | mercoledì 20 febbraio 2019 09:23

ATTUALITÀ | 23 gennaio 2019, 14:49

‘Ndrangheta in Valle d'Aosta 16 arresti dei Carabinieri

In manette anche l'avvocato Carlo Maria Romeo, difensore al processo Minotauro

‘Ndrangheta in Valle d'Aosta 16 arresti dei Carabinieri

Associazione di tipo mafioso, concorso esterno in associazione di tipo mafioso, tentato scambio elettorale politico-mafioso, estorsione, traffico di droga, ricettazione di armi. Sono i reati contestati, a vario titolo, a 16 persone arrestate dai carabinieri del Ros nell'ambito dell'operazione "Geenna", sulle infiltrazioni della 'ndrangheta in Valle d'Aosta.

L'indagine è stata avviata nel 2014 e ha provato l’esistenza di un locale 'ndranghetista ad Aosta, riconducibile alla cosca Nirta-Scalzone di San Luca (Rc), con a capo Marco Fabrizio Donato e composta, fra gli altri, da Bruno Nirta e Antonio Raso, attivi con ruoli di promotori e organizzatori.

Gli inquirenti hanno appurato che la 'ndrangheta è riuscita a insinuarsi nella politica locale, come provano gli arresti, in quanto concorrenti esterni all'associazione, di due amministratori in carica: il consigliere regionale della Regione Valle d’Aosta Marco Sorbara (all’epoca dei fatti consigliere comunale del comune di Aosta ) e Monica Carcea, consigliere comunale nonché assessore al Bilancio di Saint Pierre (AO).

Faceva, invece, parte del sodalizio il consigliere comunale di Aosta, Nicola Prettico.

Nella tornata elettorale del 2015 l'organizzazione criminale ha inoltre offerto il proprio appoggio all'attuale sindaco di Aosta Fulvio Centoz, che rifiutó.

L'inchiesta ha coinvolto anche l'avvocato del foro di Torino, Carlo Maria Romeo, molto conosciuto per aver difeso numerosi imputati nei  processi sulla presenza della 'ndrangheta in Piemonte, il piú celebre è Minotauro, tenutisi al palazzo di giustizia di Torino.

Nell'indagine è stato, infine, intercettato un traffico internazionale, di cocaina, con al vertice i fratelli Bruno e Giuseppe Nirta.

Marco Panzarella

da Torino Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore