CRONACA | venerdì 23 agosto 2019 22:51

CRONACA | 21 gennaio 2019, 15:35

Restano sotto sequestro aquile naziste su cancelli villa Saint Vincent

Restano sotto sequestro aquile naziste su cancelli villa Saint Vincent

Restano sotto sequestro i due cancelli esterni di un immobile di via IV novembre a Saint-Vincent raffiguranti - secondo la procura - l'aquila nazista e i triangoli usati sulle divise dei prigionieri nei campi di concentramento.

Lo ha deciso il tribunale di Aosta, respingendo la richiesta di riesame contro il decreto del pm Francesco Pizzato. Il proprietario, Fabrizio Fournier, di 54 anni, è indagato per propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale etnica e religiosa.

A "prescindere dalle intenzioni dell'indagato" i cancelli hanno "intrinseca natura e funzione" di "diffondere pubblicamente ideologie negazionistiche e criminologiche nel senso voluto dalla norma penale" e per questo "dovranno essere confiscati all'esito del giudizio, anche laddove non sia pronunciata condanna", scrivono nel provvedimento di rigetto i giudici (Eugenio Gramola presidente, Maurizio D'Abrusco giudice relatore, Davide Paladino giudice). (ANSA).

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore