Chez Nous | mercoledì 24 aprile 2019 08:58

Chez Nous | 19 gennaio 2019, 12:30

Centexit

Centexit

Sistemata, per il momento, la questione politica in Regione, le tensioni si sono spostate all’Hotel de la Ville dove il sindaco Centoz e la vice sindaca Marcoz sono letteralmente accerchiati da buona parte della maggioranza.

Il bob Centoz-Marcoz, sopravvive solo con l’appoggio determinante dell’opposizione ex Alpe che di volta in volta vota a favore. La maggioranza uscita dalle urne nel 2015 si è squagliata. Buona parte degli eletti hanno perso fiducia nel sindaco e sono permeati da un sentimento di diffidenza nei confronti del primo cittadino che ha deciso di giocare su più tavoli e passa il tempo ad insultare i consiglieri sui social, per non parlare delle offese che rivolge, ancorché indirettamente, ai cittadini che si lamentano sui giornali per l’inefficienza e inadeguatezza di Centoz.

E’ per questo che cresce la voglia di Centexit, ovvero fare uscire Centoz e la Marcoz dalla stanza dei bottoni. Stanza dei bottoni che pare abbia come bottoni solo quelli dei cellulari utilizzati per inviare farneticanti post a destra e a manca o replicare alle critiche.

E così succede che il gruppo misto di maggioranza accerchia il Sindaco e la Vice sindaca con interrogazioni, interpellanze, mozioni e ordini del giorno.

L’unionista Valerio Lacerotto con la Lega chiede l’attuazione della legge 194 per fare di Aosta la Città della Vita. Il compagno del sindaco, Pietro Verducci chiede dati e informazioni sulle utenze moroso dell’acquedotto; pare che sia il colpo di grazia per il centexit. Per non parlare di Luca Zuccolotto che punta il dito sull’ipotesi di privatizzazione del mercato coperto di Aosta che serpeggia nei corridoi comunali. L’obiettivo è una grande speculazioni edilizia e commerciale. Il progetto pare sia sul tavolo della Marcoz che si è guardata bene dall’informare il Consiglio.

A tutto si aggiungono le iniziative di Vincenzo Caminiti sul mancato rispetto delle votazioni del Consiglio che vengono disattese dalla Giunta.

A condire il tutto è la prossima candidatura di Sara Elena Dosio di Epav alla vice presidenza del Consiglio. E’ sostenuta dalla Giunta, anche perché ora che Epav ha un posto in Giunta il sindaco Centoz funziona, ma prima che Luca Girasole ricevesse la delega assessorile, l’Epav di Baccega - il quale dopo essere riuscito a rimettere le chiappe sulla poltrona assessorile regionale si è iscritto all’Uv – Centoz è diventato il miglior sindaco d’Italia.

Dietro a tutto questo la lotta intestina interna al gruppo dell’Uv, che nonostante il leone su suggerimento della Marcoz assicuri unità e  amore per la buona amministrazione, i consiglieri rossoneri sono spaccati: tra i marcoziani e pretticani. I primi sono quelli che temono di perdere il posto e sono con la vice sindaca,  i secondi invece chiedono più dinamicità amministrativa, più attenzione alla Città, più risposte ai cittadini e sostengono le posizioni di Nicola Prettico. Insomma la situazione è davvero incandescente.

Da una parte quello che rimane della maggioranza del 2015: Fulvio Centoz – Sindaco; Antonella Marcoz – Vicesindaco; Delio Donzel, Sara Favre, Josette Borre, Carlo Marzi, Jeannette Migliorin, Antonino Malacrinò, Michele Monteleone, Sara Elena Dosio, Luca Girasole; Totale 11.

Dall’altra i responsabili nei confronti dei cittadini: Valerio Lancerotto, Andrea Edoardo Paron, Cristina Galassi, Nicola Prettico, Guido Cossard, Vincenzo Caminiti, Luca Zuccolotto, Antonio Crea, Pietro Diego Verducci; totale 9

In mezzo le opposizioni: Etienne Andrione, Alessandra Addario, Luca Giuseppe Lotto, Patrizia Pradelli, Carola Carpinello, Loris Sartore, Giuliana Lucrezia Lamastra, Gianpaolo Fedi, Lorenzo Aiello; totale  9.  E sono proprio i 9 voti dell’opposizione a decidere o meno sulla centexit.

piero.minuzzo@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

mercoledì 24 aprile
10 dicembre 2018
(h. 07:00)
martedì 23 aprile
Ladri di promesse
(h. 08:00)
sabato 20 aprile
Costumanza
(h. 12:00)
sabato 13 aprile
Front-ex
(h. 12:14)
sabato 06 aprile
sabato 30 marzo
Perché
(h. 12:00)
mercoledì 27 marzo
sabato 23 marzo
sabato 16 marzo
La lezione
(h. 12:23)
sabato 09 marzo
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore