ATTUALITÀ POLITICA | sabato 23 febbraio 2019 04:44

ATTUALITÀ POLITICA | 18 gennaio 2019, 11:00

Medici chiedono disciplina pubblicità risarcimento pazienti

Il lavoro dei medici deve essere salvaguardato e tutelato. In sanità, la serenità del professionista nell’affrontare le problematiche relative alla tutela della salute dei cittadini è un requisito fondamentale

Medici chiedono disciplina pubblicità risarcimento pazienti

Pur riconoscendo il diritto dei pazienti ad esser risarciti in caso di danni ed esiti indesiderati derivanti da una prestazione sanitaria, alcune aziende stanno promuovendo a fini di lucro l’attività di alcune aziende e società commerciali messaggi pubblicitari sulle possibilità di essere risarciti. La cosa preoccupa i mediti tanto che la Commissione paritetica Fnom  Ceo-Regioni prevista dal protocollo di intesa fra la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e la Federazione nazionale Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri, firmato il 22 novembre 2018, ha discusso del problema.

“Fermi restando il diritto di libera impresa e, ovviamente, la libertà di opinione garantiti dal nostro ordinamento – è stato detto nel corso della riunione -  è indubitabile che determinati spot o messaggi pubblicitari creino un allarmismo diffuso e gettino un discredito del tutto immeritato rispetto ad una categoria che rappresenta un cardine del Ssn, come quella dei medici”.

Infatti, professionisti che, spesso tra mille ristrettezze e con grande spirito di sacrificio, garantiscono ogni giorno la tutela del diritto alla salute e fanno in modo che, nonostante tutto, il nostro servizio sanitario sia fra i migliori d’Europa.

Recentemente la Commissione parlamentare di Vigilanza ha bloccato uno di questi spot televisivi e ha fatto bene, ma i medici credono che sia giunto il momento di una iniziativa legislativa che disciplini i messaggi pubblicitari che toccano servizi pubblici essenziali per la vita dei cittadini ed in primis il servizio sanitario.

Infatti, il lavoro dei medici deve essere salvaguardato e tutelato.  In sanità, la serenità del professionista nell’affrontare le problematiche relative alla tutela della salute dei cittadini è un requisito fondamentale. Per questo è auspicabile che “il Ministero della Salute e chi ne ha la competenza, si faccia carico di questa esigenza e favorisca una soluzione normativa, per la salvaguardia del Servizio sanitario nazionale, dei suoi professionisti e dell’alleanza terapeutica con i cittadini.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore