CULTURA | martedì 26 marzo 2019 05:53

CULTURA | 14 gennaio 2019, 09:30

Mosca di stagione

Mosca di stagione

Sguardi attenti sulla Moscova o progetti di crociere fluviali estive a bordo di una motonave con prua rivolta verso San Pietroburgo?

Tanto dal Katerina City hotel  -  nelle vicinanze del fiume Moscova, con ristorante che propone piatti della cucina russa, scandinava e internazionale  -  quanto da un ex mercato kolchoziano della capitale (quello Centrale, per esempio, se non l’animatissimo Ceremuskij…), il dubbio potrà assalire più di un turista.

Ci troviamo a Mosca, lo si è intuito, per vivere qualche giornata da moscoviti a zonzo tra il Mercato degli uccelli, il Parco Gorkij, Izmailovo (la Montmartre del posto) e il Circo nell’edificio fatto a cupole, vicino all’Università.

Il monastero della Trinità di San Sergio a Sergjev Posad, ribattezzata Zagorsk in epoca sovietica, si trova a una settantina di chilometri più a nord-est della Mosca sotterranea delle 140 e più stazioni della metropolitana, mentre il Museo della Rivoluzione e il Cremlino appaiono quasi a due passi dalla Piazza Rossa e dalla Cattedrale della Madonna di Kazan, eretta in onore dell’icona miracolosa.

A proposito di icone: la festa dell’icona della Madre di Dio qui viene salutata tre volte l’anno  (21 maggio, 23 giugno e 26 agosto) in segno di riconoscenza per la triplice liberazione della Russia dai nemici mediante il suo soccorso; anche l’icona della Madre di Dio di Tichvin viene ricordata con particolare partecipazione. Nel frattempo, un tour di sette giorni nella Russia Boreale, può essere l’idea di un contemporaneo approfondimento naturalistico-antropologico  di questa realtà ancora troppo poco conosciuta.

Storia e storie complesse della Grande Russia a parte, la Mosca suggestiva a pochi giorni dall’Anno Nuovo (per il Natale, quello ortodosso, ci sarà da aspettare il 7 gennaio!, ndr) incanta e ammalia con i vecchi quartieri dei mercati, le sue vecchie case, le mille luci e i cortili che nascondono veri e propri capolavori.

Con alle spalle Kitaiski Gorod, la Città cinese, o uno dei più importanti complessi artistici e storici del mondo (il Cremlino!), si potrà davvero immaginare un imbarco estivo per San Pietroburgo in vista di un viaggio a ritroso nel tempo di dodici giorni, via Uglich, Jaroslavl, Goritsy, Kizhi, Mandrogui…

Lungo fiumi e canali; attraverso chiuse e vasti laghi e immensi paesaggi …

Per un’altra, diversa, visione della Rus’, l’antico nome del Paese.

Notizie in valigia

 

Documenti. Passaporto con validità non inferiore ai sei mesi dalla data di ingresso nel Paese. Portare due fototessera.

Come arrivare. In aereo, con voli di linea dai principali aeroporti italiani .

Mangiare e dormire. A Mosca: Metropol Hotel, National, Marriott Royal Aurora; a San Pietroburgo: Corinthia St. Petersburg  ; in crociera: a bordo di una delle moderne motonavi in servizio.

A tavola. Antipastini zakuski a base di caviale nero e rosso, toast imburrati, bliny; pesci (salmone, storione, aringhe) cucinati con fantasia; zuppe, panna acida, insalate varie  -  compresa la stolicnyj salad  -  ovvero, l’immancabile insalata russa. Ottimi i dolci, le frolle al cioccolato e il tè.

Acquisti. Prodotti artigianali in legno, matrjoske colorate, oggetti per la casa (coppe, vassoi, samovar, ecc.), legni dipinti e laccati, tessuti lavorati, gioielli e la pietra singola di ambra.

Richiami turistici. A Mosca: la Cattedrale del Salvatore, Tverskaja Street, le Cattedrali del Cremlino, i mercati, i parchi, i molti musei… Oltre la  capitale: il luogo d’esilio di una delle consorti di Ivan il Terribile (Uglich); la Chiesa del profeta Elia e il mercato di Jaroslavl; il lago Bianco e il Museo delle icone a Goritsy; il lago Onega, le architetture lignee  e la Cattedrale dell’Intercessione di Kizhi; il villaggio russo con le case in legno, le bancarelle del mercato e il Museo della vodka di Mandrogui. A San Pietroburgo: il Palazzo d’Inverno, isola Vasilevskij, Palazzo Tauride dalle colonne rostrate, la fortezza di Pietro e Paolo, l’Ermitage, il Palazzo di Caterina. Ovunque: la natura sublime e misteriosa.

Info.www.VisitRussia, www.RussiaTourism.

In calendario. I viaggi in  Russia di Metamondo, tel.041.8899333.

pietro semino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore