Consiglio Valle | domenica 16 giugno 2019 19:28

Consiglio Valle | 14 gennaio 2019, 09:51

Un consigliere regionale al mese cambia casacca rispetto agli impegni presi con gli elettori il 20 giugno 2018

Da sn: Governo, interessi, Popolo valdostano

Da sn: Governo, interessi, Popolo valdostano

Dalle elezioni regionali ad oggi sono sei i consiglieri regionali che hanno cambiato lista o partito ed è scomparso un movimento: Impegno Civico. Quindi mediamente un al mese; un vero primato. Ad aprire la strada è stata Emily Rini, che un paio di settimane dopo le elezioni del 20 giugno ha abbandonato l’Uv per dar modo alla Lega di salire al breve governo con Alpe, Mouv e Stella Alpina.

Poi è stata la volta di Antonio Fosson e Claudio Restano che sono usciti dal gruppo PnV-Stella Alpina per ricostituire in proprio il gruppo dopo una campagna elettorale in simbiosi con gli stelluti e Area Civica di Carlo Norbiato – Renato Favre, ispirata da Leonardo La Torre, che è già morta e sepolta.

Quarta nella classifica dei cambi casacca, in termini di tempo, è Daria Pulz, del Gruppo Impegno Civico che prima si è dissociata dal movimento che l’ha portata in Consiglio Valle e poi ha costituito il gruppo denominato Adu VdA-Ambiente Diritti Uguaglianza Valle d'Aosta. Per l’esiguità numerica fa parte del gruppo Misto, lo stesso di Emily Rini, con la differenza che una è in maggioranza l’altra è all’opposizione.

La scelta della Pulz ha causato la cancellazione del gruppo impegno Civico del quale facevano parte Alberto Bertin e Chiara Minelli che, a loro volta hanno costituito il gruppo Rete Civica-Alliance Citoyenne.

Insomma cambiano, e non sempre, ma la musica è sempre la stessa; la Sinfonia della Sedia è preminente agli interessi della Petite Patrie.

Chi doveva dare lezioni di coerenza e correttezza alla vecchia politica ha fatto peggio di quanto si era visto fino ad oggi. E così con tutte le magagne, con tutti gli acciacchi della vecchiaia e nonostante quelli che continuano a sparargli addosso, per interrarlo nella fossa comune politica, tra altri e bassi il Leone Rampante dell’Uv rimane il simbolo più longevo della storia politica valdostana e del Consiglio Valle.

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore