FEDE E RELIGIONI | venerdì 23 agosto 2019 22:50

FEDE E RELIGIONI | 13 gennaio 2019, 18:00

Domani lunedì 14 gennaio Le Saint Sauveur – sainte Nina

L'essere tentato è segno che l'anima è bene accetta al Signore. (San Pio da Pietrelcina)

Domani lunedì 14 gennaio Le Saint Sauveur – sainte Nina

AGENDA DEL VESCOVO DI AOSTA MONS. FRANCO LOVIGNANA

Venerdì 18 gennaio
Vescovado - mattino e pomeriggio
Udienza

Lunedì 21 gennaio
Seminario Maggiore - ore 17.30
Consulta delle Aggregazioni Laicali

Martedì 22 gennaio
Vescovado - mattino
Udienza

Tempio Valdese di Aosta - ore 20.30
Partecipazione all'incontro ecumenico di preghiera per l'unità dei Cristiani

Mercoledì 23 gennaio
Cattedrale - ore 18.30
S. Messa per l'unità dei cristiani

Giovedì 24 gennaio
Seminario - ore 11.00
S. Messa per la Festa di San Francesco de Sales, Patrono del Seminario e dei Giornalisti

Venerdì 25 gennaio
Vescovado - mattino
Udienze

Domenica 27 gennaio
Cattedrale - ore 10.30
S. Cresime degli adulti

Martedì 29 gennaio
Vescovado - mattino
Udienze

Mercoledì 30 gennaio
Borgo di Sant'Orso - ore 8.00
Benedizione della Fiera e visita agli espositori

Chiesa Collegiata di Sant'Orso - ore 18.00
S. Messa degli artigiani

•Le Messager Valdotain ricorda lunedì 14 gennaio Le Saint Sauveur – sainte Nina

La Chiesa celebra  Santa Nino (Nouné, Nina, Cristiana) Apostola della Georgia

In Georgia al di là del Mar Nero, santa Nino: da prigioniera cristiana, per la santità della sua vita ottenne da parte di tutti rispetto e ammirazione tali da attirare alla fede di Cristo la regina stessa, il cui figlio aveva guarito con le sue preghiere, il re e tutta la sua gente.

Le notizie sono chiare, quello che complica le cose, facendole travisare, è il fatto che santa Nino è il nome russo di una schiava cristiana di cui diremo; mentre molti credono che sia un nome maschile e riguarda un martire della Cappadocia, che si celebra il 15 dicembre.

Confesso che sono rimasto interdetto, consultando vari testi, perché alcuni menzionano questo martire maschile senza aggiungere altro, alcuni testi invece, citano sia san Nino che santa Nino, ambedue al 15 dicembre e altri invece la sola Nino sia al 15 dicembre che al 14 gennaio.

Cominciamo con il dire che per il Nino maschile, non essendoci notizie in merito, è da ipotizzare, che faccia parte di un numeroso gruppo di martiri della Cappadocia (regione dell’Asia Minore Centrale, provincia romana dal I secolo), i cui nomi nei secoli siano stati dimenticati e ricordati invece solo con la dicitura di “Martiri in Cappadocia”, periti sotto la persecuzione dell’imperatore Massimiano nel 303, e celebrati dal “Martyrologium Romanum” ultima edizione aggiornata, al 23 maggio (senza riportare i nomi).

Il sole sorge alle ore 8,07 e tramonta alle ore 16,59.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore