CRONACA | giovedì 17 gennaio 2019 12:56

CRONACA | domenica 16 dicembre 2018, 09:15

Per Natale la Valle d'Aosta si è vestita di bianco

Neve ad Aosta

Neve ad Aosta

Anche se nella piana di Aosta se ne misurano pochi centimetri la scenografia natalizia fa già il suo effetto. Infatti, anche nella Città di Aosta e le montagne che la circondano sono imbiancate. Anche a Courmayeur la neve ha fatto la sua comparsa; una nevicata che con ogni probabilità manterrà imbiancata la media alta valle e oltre i 600 metri di altitudine fino al prossimo mese di marzo. Una nevicata che anticipa il Natale e l'effetto delle manifestazioni della Notte Santa sarà ancor più emozionante.

( sopra neve a Doues e più in basso a Courmayeur)

Insomma, la neve, finalmente, è arrivata in Valle d'Aosta si presenta coperta da una coltre bianca di neve che invita a sciare, praticare lo snowboard oppure anche solo passeggiare. La maggior parte degli impianti di risalita è in funzione e le piste da sci sono in ottime condizioni.E la gioia del bambini è grande. Una gioia messa in rima da Umberto Saba:

"La Neve"

È arrivata, l’ho toccata!
Si è posata sul quaderno
dove ho tutto sull’inverno:
i dettati, le poesie
e le cose solo mie,
i disegni ed i pastrocchi,
dei pupazzi senza gli occhi.

È arrivata, l’ho toccata!
Si è posata sul mio tetto
e sai ora che mi metto?
Sciarpa e guanti!
Ad amarla siamo in tanti
E persino ad adorarla…

È un piacere poi guardarla
mentre se ne viene giù
Io non ce la faccio più,
vado a prendere la slitta
mentre lei discende fitta
sopra il bosco, sul paese
e non bada mica a spese                                         

È arrivata, l’ho toccata!
Pare pure profumata
di un profumo assai lontano
preparato da un bel nano,
uno di Babbo Natale
che le dà un tocco speciale.

È arrivata, l’ho toccata!
Pare proprio vellutata,
se la prendi sulla mano
lei si squaglia piano piano
poi ne prendi un altro po’
e la lanci a zio Dodò…

E qui ha inizio la battaglia
che ci inzuppa ben la maglia,
poi la mamma sgrida un poco
allor si va davanti al fuoco
a scaldare le manine
per poi fare altre palline…

È arrivata, l’ho toccata!
Mica io l’ho inventata
È per tutti una sorpresa
per la quantità che è scesa

C’è chi già prende la pala,
l’uccellino scrolla un’ala,
mamma mia, in un battibaleno
ce n’è un mucchio, ora la freno.

Ma non si può fermar la neve
quando scende lieve lieve,
è più bella di una fata
sopra un sogno addormentata,
è più bella della luna,
ed è proprio una fortuna
che la neve scenda ancora
per chi l’ama e chi l’adora.

Lei sa fare tutto bello,
sia che scenda sull’ombrello
o che si posi sopra un ramo
io la neve… Quanto l’amo!

(Umberto Saba)

 

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore