Speciale Saison Culturelle | mercoledì 19 giugno 2019 13:42

Speciale Saison Culturelle | 14 dicembre 2018, 15:39

La Saison propone Lo Schiaccianoci

Domenica 16 dicembre 2018– Teatro Splendor, ore 17

La Saison propone Lo Schiaccianoci

Lo Schiaccianoci è un celebre balletto nato dall’incontro tra Marius Petipa, autore del libretto, e il genio musicale di Piotr Ilic Cajkovskij.

La storia natalizia più famosa del mondo verrà rappresentata da giovani ballerini provenienti dalla nostra Regione, dall’Italia e anche dalla Russia. Professionalità, energia, giovane talento degli artisti, bellezza e varietà dei costumi e della scenografia rendono questo spettacolo unico e indimenticabile.

Il balletto, in due atti e tre quadri, si sviluppa attraverso tre motivi narrativi in un crescendo spettacolare che culmina in un momento di supremo romanticismo con l’apoteosi dell’amore e delle nozze.

La Saison Culturelle 2018/2019 è realizzata dall’Assessorato Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta col patrocinio della Fondazione CRT Cassa di Risparmio di Torino.

I biglietti sono esauriti.

Biglietto intero € 13, ridotto € 10.

Lo spettacolo è incluso negli abbonamenti Pleine Saison, Musical, Danza e Arte Varia.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Assessorato Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta,  Attività culturali, 0165 32778.

Sito internet www.regione.vda.it  e-mail saison@regione.vda.it

Lo Schiaccianoci

Balletto in due atti.

Musica P. I. Cajkovskij

Coreografia M. Petipa

Regia Ekaterina Dalskaya

Solisti protagonisti:

Liudmila Khitrova e Alexei Putinzev dal Teatro Bolschoi di Mosca e Minsk:

Andrea Frisano del Pro Ballet - Teatro Ariston di Sanremo

Le scuole partecipanti:

Val de Ballet della A.S.D. Officina del Corpo di Arnad

Ballet-Class di San Pietroburgo

Centro Danza Royal di Torino

Young Ballet of Moscow

Accademia di danza e spettacolo d’Ivrea.

 

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore