CRONACA | venerdì 22 marzo 2019 05:47

CRONACA | 14 dicembre 2018, 11:52

Inchieste Casino: A. Fosson dal pm Ceccanti, ‘Presidente della Giunta da tre giorni e già sono chiamato in Procura’

Lo ha detto sorridendo, mentre entrava a Palazzo di Giustizia per essere sentito dal magistrato; 'sono serenissimo e al lavoro per cercare di risolvere tanti e gravi problemi, so cosa ho fatto e cosa devo fare'

Antonio Fosson sorride tranquillo entrando in Procura

Antonio Fosson sorride tranquillo entrando in Procura

Iniziati questa mattina, proseguono per tutta la giornata gli interrogatori del pm Luca Ceccanti a diversi esponenti politici valdostani 'al corrente dei fatti' inerenti il fascicolo sulla richiesta di fallimento del Casino di Saint-Vincent nonchè la riunione 'segreta' svoltasi venerdì 7 sull'ipotesi della Prodi bis per il salvataggio delle aziende in difficoltà.

Carte alle quali potrebbero essere collegate anche altre inchieste, sulle quali vige stretto riserbo investigativo. L’assessore regionale Albert Chatrian (Alpe) è entrato a Palazzo di Giustizia alle 9, un’ora dopo è stata la volta  del Presidente della Giunta, Antonio Fosson (PnV) e seguire toccherà ai consiglieri Stefano Aggravi (Lega VdA); Augusto Rollandin (Uv, vicepresidente del Consiglio Valle) e Pierluigi Marquis (Stella Alpina), che però potrebbe dare 'forfait' perchè impegnato nelle audizioni della Commissione consiliare di cui è presidente. Ed è assai probabile che nella prossima settimana siano sentiti altri tra consiglieri e assessori regionali.

La Procura di Aosta chiarisce: quelle di oggi sono audizioni da parte del pm titolare del fascicolo fallimentare, non veri e propri interrogatori, e servono a chiarire aspetti delle procedure del concordato quali l’utilizzo della Prodi bis, i licenziamenti, lo stato reale del passivo eccetera. Forse è davvero così, forse invece i confronti tra magistrato e amministratori pubblici potrebbe ‘estendersi’ anche ad altre vicende: mei mesi scorsi l’allora assessore alle Finanze, Stefano Aggravi, aveva inoltrato in procura un esposto sul quale ha avviato indagini la Guardia di finanza e al quale tempo dopo ne era seguito un altro.

Anche l’ex au Giulio Di Matteo aveva presentato esposti ed è possibile che un’altra inchiesta sia stata avviata autonomamente dagli inquirenti. Potrebbe riguardare presunti rapporti occulti tra politici locali e società private attive e operanti al Casino di Saint-Vincent.

 

patrizio gabetti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore