Consiglio Valle | mercoledì 19 dicembre 2018 03:30

Consiglio Valle | giovedì 06 dicembre 2018, 05:00

Cronaca di un ko tecnico per manifesta incapacità

Cronaca di un ko tecnico per manifesta incapacità

Allora i nuovi allenatori unionisti alla prima prova hanno subito un sonoro ko; la condotta tecnica del match è stata disastrosa, gli uomini a bordo ring non ne hanno azzeccata una. Usciti galvanizzati dal Congresso di Pont-Saint-Martin,  da subito, non hanno convocato per questo importante match l’atleta più rappresentativo della scuderia. Hanno poi speso un mese in duri e lunghi allenamenti, non associato però ad una dieta equilibrata. Il primo sbaglio, che salta agli occhi é questo: non hanno verificato le tabelle di allenamento e le diete usate fino ad allora.

Al primo incontro/test con i 15 migliori boxeurs, hanno scoperto a metà preparazione che la dieta era già impostata e che mancava l’ingrediente principale: la carica del presidente della giunta era già infatti nel menù di altri consulenti dietetici.

Resisi conto di tale mancanza, hanno cambiato dieta e preparatori. Hanno ingaggiato un esperto in organismi geneticamente modificati, come chat rian.

Il nuovo consulente esploratore, nell’elaborazione della nuova dieta, non ha potuto far altro che constatare che gli ingredienti rimasti erano solo quelli che si possono trovare martedì al mercato. In un tentativo ormai disperato cercava disperatamente altri componenti dietetici e cercava di riattivare vecchi enzimi come Riccarand, ma senza successo.

Tutto questo, ha contribuito a mettere in crisi ancora di più la colonia dei pugili unionisti. Quest’ultimi fiaccati da una preparazione approssimata e da una dieta sbagliata, si sono presentati fiacchi e stanchi alle ultime riprese del match.

Infatti  i pugili sono stati messi alle corde da un duro corpo a corpo, che si sarebbe potuto evitare se si fosse aspettato un attimo nel formalizzare le convocazioni per la squadra dei15/18. C’era infatti all’interno dei 15/18 qualche elemento proveniente dalle squadre stellute, che non ha mai partecipato e conosciuto gli allenamenti unionisti e tutto questo ha rallentato ulteriormente la preparazione. I pugili unionisti quindi non hanno potuto opporre resistenza a pugili  a ben più navigati e condotti da esperti managers. Risultato, la giovane speranza dei pesi piuma Joel, ha abbandonato il ring per scarsa preparazione in Sanità; il peso medio, più navigato Testolin, grazie al mestiere, pur schivando colpi diretti ed ai fianchi, ha portato a casa almeno la borsa minima (assessorato alle Finanze) ma anche lui, per scarso allenamento, ha perso la lucidità ed ha abbandonato per strada il casinò., cosa che sta creando seri problemi con gli abbonati.Grazie ad una dieta più accorta ed ai suggerimenti tecnici di alcuni vecchi amici, il peso mosca Baccega, ha vinto ai punti la sanità.

Alcuni giovani unionisti, sconsolati dal risultato, dovuto ad inesperienza, scarso allenamento e diete sbagliate ed atleti forse precocemente messi in panchina, invocano, per adesso a bassa voce, il ritorno a bordo ring, di vecchi allenatori, per conoscere i segreti della noble art e migliorare le prestazioni in vista dei prossimi incontri.

anonimo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore