FEDE E RELIGIONI | mercoledì 19 dicembre 2018 03:30

FEDE E RELIGIONI | martedì 04 dicembre 2018, 18:00

Domani mercoledì 5 dicembre saint Sabas

Operiamo il bene, mentre abbiamo a nostra disposizione del tempo, e daremo gloria al nostro Padre celeste, santificheremo noi stessi e daremo buon esempio agli altri. (San Pio Pietrelcina)

Domani mercoledì 5 dicembre saint Sabas

AGENDA DEL VESCOVO DI AOSTA MONS. FRANCO LOVIGNANA

Mercoledì 5 dicembre
Pont-Saint-Martin - ore 17.00
Incontro "Cantieri di LavORO"

Giovedì 6 dicembre
Saluzzo - mattino
Predicazione ritiro del clero

Venerdì 7 dicembre
Curia Vescovile - ore 14.30
Riunione Commissione paritetica beni culturali Diocesi-Regione

Sabato 8 dicembre
Cattedrale - ore 10.30
S. Messa per la Solennità dell'Immacolata Concezione

Domenica 9 dicembre
Cattedrale - ore 15.00
S. Messa e commemorazione del 50° anniversario dell'Ordinazione episcopale
e dell'ingresso in diocesi di Mons. Ovidio Lari

Lunedì 10 dicembre
Priorato di Saint-Pierre - ore 9.30
Ritiro d'Avvento per il clero

Lunedì 10 - martedì 11 dicembre
Roma
Comitato per la valutazione dei progetti di intervento
a favore dei beni culturali ecclesiastici e dell'edilizia di culto

Mercoledì 12 dicembre
Aosta, Saletta Palazzo Regionale - ore 10.00
Incontro organizzato dalla Fondazione CRT

Giovedì 13 dicembre
Pianezza - mattino
Commissione Presbiterale regionale

Pianezza - pomeriggio
Direttivo Commissione Presbiterale regionale

Sabato 15 dicembre
Torino, Basilica di Maria Ausiliatrice - ore 11.00
S. Messa in preparazione al Natale per l'Ordine di Malta

Cattedrale di Alba - ore 15.30
Ordinazione episcopale di S.E. Mons. Marco Mellino

•Le Messager Valdotain mercoledì 5 dicembre saint Sabas

La Chiesa onora   San Saba Archimandrita Abate

Nasce nel 439 a Cesarea di Cappadocia. La sua famiglia, cristiana, lo indirizza verso gli studi presso il vicino monastero di Flavianae. Ne esce con un'istruzione e con il desiderio di farsi monaco. Attorno ai 18 anni arriva pellegrino in Terrasanta. Sul cammino sosta sempre in comunità monastiche di diverso tipo: di vita comune, anacoretiche, nelle loro grotte o capanne. È così che trova una guida nel monaco Eutimio detto «il grande», col quale condividerà la vita eremitica in Giordania. Dopo la morte del maestro si ritira verso Gerusalemme, nella valle del Cedron. Qui, col tempo, si forma intorno a lui un'aggregazione monastica frequente in Palestina: la laura. Una comunità destinata a crescere fino ad ospitare 150 monaci e far da guida ad altri «villaggi» monastici di questo tipo. Nel 492, Saba viene ordinato sacerdote, e il patriarca Elia di Gerusalemme lo nomina archimandrita, capo di tutti gli anacoreti di Palestina. Muore, ultranovantenne, nel 532.

Il sole sorge alle ore 7,50 e tramonta alle ore 16,37.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore