CRONACA | venerdì 22 marzo 2019 05:51

CRONACA | 04 dicembre 2018, 17:00

I valdostani maglia nera in Italia per utilizzo auto

La Val d’Aosta è la regione italiana in cui si passa meno tempo al giorno in auto, 1 ora e 15 minuti, e una di quelle in cui si utilizza l’auto per meno giorni l’anno

I valdostani maglia nera in Italia per utilizzo auto

E' una maglia nera colorata con i colori dell'arcobaleno. Infatti, negli ultimi cinque anni è comunque cresciuto l’utilizzo dell’auto in regione: i valdostani l’hanno usata 10 giorni in più. In aumento anche i km annui percorsi in regione: oltre 700 in più rispetto al 2013. I valdostani percorrono in media 43 km al giorno. Il venerdì la giornata in cui utilizzano maggiormente l’auto. I valdostani guidano a una velocità media di 34,5 km/h, superiore di oltre 5 km/h alla media italiana, e tra le più elevate a livello nazionale

Un valdostano passa solamente 14 giorni, considerando le intere 24 ore, in un anno in auto, mentre gli italiani ne trascorrono in media 17.  Bologna, 3 dicembre 2018 . “La Val d’Aosta si conferma la regione italiana in cui si trascorre meno tempo al giorno in automobile, 1 ora e 15 minuti (7 minuti in più rispetto al 2013), su una media nazionale di 1 ora e 27 minuti”, commenta Enrico San Pietro, Condirettore Generale Assicurativo - analizzando i dati dell’Osservatorio UnipolSai sulle abitudini al volante degli italiani nel 2017.

L’Osservatorio è stato realizzato in seguito all’analisi dei dati di circa 3,8 milioni di automobilisti assicurati UnipolSai che installano la scatola nera Unibox, sulla propria autovettura, settore nel quale la compagnia è leader in Italia e in Europa per numero di apparecchi installati.

In occasione della quinta edizione dell’Osservatorio, UnipolSai ha confrontato i dati del 2013 con quelli del 2017 al fine di analizzare e individuare su un ampio periodo di tempo, le variazioni dei trend e delle abitudini degli italiani al volante in un arco temporale caratterizzato dalla ripresa economica.

“Rispetto a 5 anni fa i dati dell’Osservatorio UnipolSai evidenziano come sia cresciuto l’utilizzo dell’auto in regione: i valdostani l’hanno usata 10 giorni in più. In aumento anche i km annui percorsi in regione: oltre 700 in più rispetto al 2013 - ha osservato San Pietro - L’incremento, in controtendenza rispetto al trend degli ultimi anni, rappresenta un ulteriore indizio della ripresa economica del Paese”.

Secondo lo studio di UnipolSai la Val d’Aosta è tra le regioni italiane, dietro a Liguria e Sicilia, in cui si percorrono meno km l’anno, 11.631, circa 2.300 in meno rispetto alla media nazionale.

La Val d’Aosta è anche una delle regioni in cui si utilizza l’auto per meno giorni l’anno, 269, (10 giorni in più rispetto al 2013) considerando una media nazionale di 287 giorni. I valdostani percorrono in media 43 km al giorno, stesso dato registrato a livello nazionale e si spostano di più nella giornata di venerdì.

I dati dell’Osservatorio evidenziano una regione in cui la velocità media di percorrenza è pari a 34,5 km/h, superiore di oltre 5 km/h rispetto alla media nazionale, a testimonianza di quella che può essere definita una positiva qualità dell’esperienza complessiva di guida. 

In termini più generali dall’Osservatorio UnipolSai emerge che chi vive nel Nord Italia può godere di una più favorevole “esperienza di guida” rispetto a chi vive al Sud. La Campania è infatti il fanalino di coda in questa particolare classifica: nella regione si trascorre infatti un’ora e 37 minuti al volante al giorno a una velocità media di soli 25 km/h. Complessivamente un campano trascorre 20 giorni (considerando le intere 24 ore) in un anno in automobile rispetto a una media nazionale di 17 giorni.

All’estremo opposto la Valle d’Aosta dove si passano solamente un’ora e 15 minuti al giorno in automobile. Con il 3,64% dei km percorsi durante la notte, Aosta è tra le provincie meno “nottambule” d’Italia, dove la media nazionale dei km percorsi tra mezzanotte e le sei del mattino è pari al 4,47%.

Il numero di scatole nere in Italia ha raggiunto circa 7,5 milioni di unità, di cui UnipolSai detiene circa il 50%, un apprezzamento legato non solo per la possibilità di ottenere uno sconto significativo sull’RCAuto e sulla polizza Furto e Incendio per chi sceglie l’installazione di Unibox a bordo della vettura.

In caso di incidente, infatti, la scatola nera è in grado di registrare data e orario dell’evento, posizione Gps, velocità del veicolo ed essere in questo modo particolarmente utile in caso di contestazioni, sia in caso di sentenze del giudice sia in caso di multe non dovute. In caso di incidente grave, il dispositivo può inoltre rappresentare un reale strumento “salva vita” in quanto invia automaticamente un allarme alla Centrale Assistenza grazie al Servizio di Allarme Crash e, infine, in caso di furto del veicolo, ne facilita il ritrovamento.

Le informazioni riportate nel testo sono il risultato dell’elaborazione di dati aggregati dai quali non è possibile risalire al singolo utente/assicurato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore