CULTURA | giovedì 13 dicembre 2018 13:03

CULTURA | lunedì 26 novembre 2018, 09:30

A Christmas Island, vacanze (anche) subacquee

A Christmas Island, vacanze (anche) subacquee

2 Conservatory Drive, Singapore 117377.  Chi transita da queste parti non può non fare a meno di notare una curiosa architettura tutta strani terrazzi colmi di verde e piante. In realtà, l’edificio, è parte degli immobili  del Lee Kong Chian (LKC) Museo di Storia Naturale e vetrina della biodiversità nel Sudest asiatico, oltreché piattaforma di conoscenza del variegato mondo di Christmas Island con tanto di sezione dedicata agli uccelli marini.

Uno in particolare  -  il Fregata andrewsi (il maschio è riconoscibile dalla sacca gulare rossa)  -  appartiene alla specie dei Fregatidi , famiglia di volatili pelagici che nidificano unicamente nelle foreste di Christmas Island,  ai margini di un mare caldo e a bassa salinità, ricco di pesci rondine, calamari, piccoli polpi mimetici, meduse e organismi vertebrati fondamentalmente acquatici di cui abbonda l’oceano circostante. Situata a 360 chilometri a sud della costa indonesiana di Java,  Christmas Island (in  italiano Isola di Natale) è territorio di Canberra, conosciuto per le famose misteriose-periodiche migrazioni di milioni di granchi rossi terrestri della specie Gecarcoidea natalis, endemica del posto.  

Vederli? Tra ottobre e novembre, all'inizio della stagione umida, in sincronia con i cicli lunari, sarà possibile seguire i crostacei per l’accoppiamento, osservando poi le femmine sulla rena a covare le uova.   Magia del granchio rosso a parte, l’Island tropicale dalla fitta vegetazione pluviale, sarà angolo eletto da scoprire quanto prima e comunque  -   «before the rest of the world does», come dicono in loco  -   anche perché la terra-emersa degli ancora tranquilli decapodi fascinosi non sarebbe tale se qui mancassero granchi decoratori, granchi del cocco, granchi blu e, naturalmente, i famosi granchi cavernicoli: Christmaplax mirabilis  e  Orcovita spp.  

Christmas Island  -  vero sogno d’ogni naturalista a  sud dell’Equatore  -  è però anche corallo, insenature calcaree, turchese assoluto, abbandono, emozione e fascino tra pescatori gentili, grandi e piccole razze che nuotano placide e indifferenti, cuccioli di squalo benevoli, barracuda, pesci di ogni colore e dimensione  e… polpi capaci di cambiare colore a piacere per armonizzarsi con l’ambiente o minacciare un aggressore. E’ risaputo da tutti che nei fondali dell’Island, i polpi mimetici possono prendere le sembianze di numerose creature d’acqua diverse, tra cui blennielle, platesse dell’Indo/Pacifico, pesci leone e serpenti di mare.  Per stupire…      

Notizie in valigia  

Documento di frontiera. Passaporto con validità superiore ai sei mesi dalla data di partenza, munito di visto elettronico australiano rilasciato dall’Ambasciata d’Australia a Roma, tel. 06.852721.

Come arrivare. In aereo, da Milano e Roma, con i wide-bodies di Qatar Airways via Doha e Jakarta; quindi con Garuda (partenza ogni sabato alle ore 13.40 dal Terminal 2. Arrivo previsto appena dopo sessanta minuti di volo).  

Dove mangiare. Café 1888; Rumah Tinggi Grill; Lucky Ho Restaurant; Cari Makan; Season’s Palace;  Le Cla; Golden Bosun Tavern.  

Dove dormire. The Sunset Hotel; email:info@thesunset.cx  

In cucina. Trionfa lo stile locale, vario e mix, ai gusti cinesi, britannici e malay; un’esperienza alla tavola multietnica gustando, sotto un marquee di bambù, riso fritto cantonese, spiedini di carne, pesce e verdure, crostacei, alghe, molluschi e gelatine dolci all’agar-agar.  

Richiami turistici. La barriera corallina, le spiagge, Martin Point, le molte grotte, gli antri sommersi, le cavità sottomarine, Kampong (malay) area, le cascate Hugh’s, la stazione delle ricerche scientifiche Pink House; e poi:  le acque cristalline, le immersioni, la pesca d’altura; i cieli aperti, il silenzio, la vegetazione esotica.   Acquisti. Modellini di imbarcazioni, cappelli e cesti in paglia, legni intagliati e parei nei coloratissimi tessuti. Molto belli i francobolli, in vendita, in serie complete all’Island Post Office.  

Info. CITA, P.O.Box 63, Christmas Island, WA 6798, Indian Ocean, tel. 0061.8.91648382; email:  cita@christmas.net.au  

In calendario. La meta Christmas Island by Nosytour, tel. 011.360934.

pietro semino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore