ATTUALITÀ | mercoledì 19 giugno 2019 13:35

ATTUALITÀ | 21 novembre 2018, 05:00

Aosta: Cresce a vista d'occhio in piazza Chanoux l'albero di Natale della Chambre

Aosta: Cresce a vista d'occhio in piazza Chanoux l'albero di Natale della Chambre

Da qualche giorno piazza Chanoux ad Aosta è parzialmente inagibile. E' stato allestito il cantiere per la realizzazione dell'albero di Natale. E l'albero sta crescendo a vista d'occhio per la curiosità dei passanti. Si tratta, infatti, di un albero avveniristico che nulla ha a che fare con il mitico spennacchio di Virginia Raggi o quello di plastica posato qualche anno addietro e poi rimosso per le proteste dei cittadini. Ma mentre tutte le archistar progettano condomini verdi Aosta pensa ad un futuro tecnologico e parte proprio dall'albero di Natale voluto dalla Camera di Commercio.

L’albero di Natale che sta crescendo in piazza Chanoux è stato scelto tra cinque progetti tutti innovativi e originali, valutati da una commissione di esperti capitanata dall'architetto aostano Maurizio Fea. Alla fine, il bando per la realizzazione dell'Albero del Natale 2018 in piazza Chanoux ad Aosta organizzato dalla Chambre Valdotaine se l'è aggiudicato il raggruppamento temporaneo di imprese  tra Luca Frutaz, titolare della ditta di opere in legno Chenevier spa e l’architetto Paolo Venturotti, di Aosta.

L'albero è realizzato in legno, materiale plastico trasparente e una rete di metallo antinfortunistica, il tutto ancorato ad un fusto in acciaio alto 12 metri. Sarà possibile “arrampicarsi” sull’albero salendo su comodi gradini fino a due metri dalla cima.

Come ha sottolineato Nicola Rosset, presidente della Chambre, appassionato del bello, l’albero è il frutto “di un cammino intrapreso tre anni fa con l’Ordine degli architetti dalla prima realizzazione, ovvero la postazione delle biciclette elettriche, la casa di Babbo Natale al Marché Vert.  “Ora questo progetto divenuto realtà: non ci fermiamo qui, però, vogliamo – ha detto Rosset - andare ancora oltre e potremo farlo facendo 'rete' tra enti pubblici e privati".

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore