Le Messager Campagnard | giovedì 20 giugno 2019 07:55

Le Messager Campagnard | 15 novembre 2018, 16:10

Per il Modon d’or 2018 in gara 54 produttori di Fontina

Le dieci Fontine d’alpeggio DOP che ottengono il punteggio più alto saranno classificate Médailles d’or e tra queste, alle tre che a loro volta risultano le migliori, verrà assegnato il Modon d’or 2018 nella serata di premiazione che si svolgerà il 24 novembre, alle ore 21, presso il Castello Sarriod de la Tour a Saint-Pierre

L'assessore regionale all'Agricoltura, Elso Gerandin (al centro) presenta l'edizione 2018 del Modon d'Or (cliccare sull'immagine per avviare la gallery)

L'assessore regionale all'Agricoltura, Elso Gerandin (al centro) presenta l'edizione 2018 del Modon d'Or (cliccare sull'immagine per avviare la gallery)

Valorizzare il  prodotto simbolo della Valle d’Aosta attraverso il riconoscimento della migliore Fontina DOP, prodotta in alpeggio durante la stagione estiva e vuole valorizzare l’intero comparto  agricolo della nostra Regione nel conseguimento di traguardi di qualità e di eccellenza, è l’obiettivo del Modon d’or Concorso Nazionale Fontina d’Alpage.

“Si tratta – ha spiegato nel corso della presentazione del concorso l’assessore regionale all’Agricoltura, Elso Gerandin -di un’iniziativa fondamentale nelle azioni che l’Assessorato sta portando avanti  per il rilancio e il sostegno del settore agricolo zootecnico con particolare attenzione alle  produzioni e alla filiera enogastronomica”.

Gerandin ha posto l’accento sul fatto che “la valoriz - zazione della Fontina, prodotto DOP simbolo  alimentare della Valle d’Aosta, promuove anche il nostro territorio e il lavoro degli  agricoltori che negli alpeggi in estate e a valle in inverno producono questo prodotto di  eccellenza”.

Teatro della presentazione del Modon d’or 2018, è stato il centro visita e di maturazione di Frissonière nel comune di Valpelline, scrigno naturale dell’oro bianco della Valle d’Aosta.

Il Modon d’or è un concorso ideato a inizio secolo da Gerardo Beneyton, presidente del Coopagrival e di Caseus Montanus per valorizzare il lavoro degli allevatori in alpeggio.

Spiegando le ragioni della sua iniziativa Beneyton (nella foto) ricordava che “la Valle d’Aosta si colloca tra le regioni a più alta sensibilità nella valorizzazione delle eccellenze italiane ed in particolare in quelle agroalimentari di montagna; ed il Modon d’or ne è una conferma”.

Da qualche anno il concorso è organizzato dall’Assessorato Agricoltura e Ambiente della Regione autonoma  Valle d’Aosta in collaborazione con la Chambre Valdôtaine e la Fondation Grand Paradis, e il supporto tecnico -scientifico del Consorzio Produttori e Tutela della DOP Fontina e  della Cooperativa Produttori Latte e Fontina.

Ogni produttore può presentare in concorso una forma per alpeggio di Fontina DOP prodotte nel mese di luglio  2018. Il Concorso è articolato in diverse sedute di assaggio visive, olfattive e degustative delle  Fontine DOP, in cui sono impegnate tre Giurie, una tecnica, una con operatori del territorio e una di eccellenza.

“Il Concorso, organizzato in sinergia con il Consorzio Produttori e Tutela della  DOP Fontina – ha ricordato ancora Elso Gerandin - vuole essere anche un incoraggiamento per i produttori nel conseguimento  di sempre più importanti traguardi di qualità e la collaborazione con Chambre Valdôtaine  e Cooperativa Produttori Latte e Fontina garantisce la possibilità di acquistare le migliori  Fontine presso gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa, presenti su tutto il territorio  regionale, valorizzando così anche economicamente la qualità del prodotto”.

Nella foto sopra la locandina del Modon d'or 2017.

p.m.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore