ControCultura | giovedì 13 dicembre 2018 12:56

ControCultura | giovedì 25 ottobre 2018, 09:30

GRAZIE PERCHÉ MI AMI

GRAZIE PERCHÉ MI AMI

Capita a volte di non riconoscere la cura di chi ci ama. Trovare la cena pronta, gli indumenti puliti riposti nell’armadio piuttosto che lo shampoo nella doccia di casa, ci possono sembrare situazioni “normali” e scontate.

Cambiando prospettiva però, dobbiamo constatare che qualcuno ha preparato la cena, ha lavato i vestiti, li ha stirati e ordinati nell’armadio e allo stesso modo ha comprato i detergenti necessari alla nostra igiene personale. Dietro al sipario della nostra quotidianità, spesso ci sono persone che ci amano e provvedono per noi, senza la necessità di dover chiedere continuamente il loro intervento. Questo scorrere della vita senza difficoltà apparenti ci fa dimenticare o sottovalutare le “carezze” amorevoli di chi si occupa di noi.

Ho passato un periodo emotivamente piuttosto faticoso, per questo qualche giorno fa chiedevo al Signore in preghiera che si occupasse di me, ma mentre formulavo questa richiesta, un pensiero è salito alla mia mente: Come? Non ti rendi conto che già mi prendo cura di te? Non passa giorno che io non provveda ai tuoi bisogni.

Quant’è vero!

Fermandomi a pensare ho riconosciuto le Sue carezze amorevoli, il Suo infinito amore, seppur non meritato, nei miei confronti.

La mia preghiera adesso, con la consapevolezza della Sua cura nei miei riguardi, è cambiata: non è più una richiesta, ma un ringraziamento:“Grazie Signore per tutta la cura che hai per me, grazie perché ti occupi dei miei bisogni ancor prima che te li esponga, grazie perché mi ami.”

«Riconoscete che il Signore è Dio; è lui che ci ha fatti, e noi siamo suoi; siamo il suo popolo e il gregge di cui egli ha cura.»  Salmi 100:3

ceciliavestena@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

giovedì 06 dicembre
DIVENTARE BAMBINI
(h. 09:30)
giovedì 29 novembre
giovedì 15 novembre
giovedì 08 novembre
giovedì 01 novembre
giovedì 18 ottobre
...E LA FEDE CRESCE
(h. 09:30)
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore