CRONACA | giovedì 18 ottobre 2018 20:49

CRONACA | giovedì 11 ottobre 2018, 11:52

Negli alpeggi di Donnas sbranate dai lupi 22 mucche

Negli alpeggi di Donnas sbranate dai lupi 22 mucche

Pastori e lupi, c’è posto per tutti? E' la provocatoria domanda che i consiglieri del gruppo Partecipazione e Libertà hanno posto al sindaco di Donnas con un’interrogazione che sarà discussa nella prossima adunanza del Consiglio.

Fabio Marra, Gino Agnesod, Dalle Paola e Lea Costabloz ricordano che
alpeggi comunali “Bonze” e “Moja” sono stati teatro di numerose predazioni dirette ed indirette da parte del lupo, si contano oltre 22 bovine uccise.

“La presenza di questo predatore – spiegano i consiglieri - preoccupa gli allevatori per le pesanti conseguenze che crea alla loro attività economica, tanto da portarli a scelte estreme quali scegliere di non portare più i propri animali agli alpeggi estivi comunali”. Se ciò accadesse in breve tempo i nostri monti diventerebbero impraticabili e tutti perderemmo una risorsa ambientale ed economica di grande rilevanza.

“Pur essendo una questione molto controversa – sottolineano i consiglieri - non può essere risolta nell’indifferenza, per questo motivo chiediamo di organizzare entro sei mesi, con pieno spirito di collaborazione, un incontro pubblico tra i diversi attori,istituzionali e non, coinvolti, sulle problematiche connesse alla convivenza tra i lupi e chi vive e lavora in montagna, così da poter attivare un’azione coordinata”.

red. el.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore