Zona Franca | domenica 23 settembre 2018 19:03

Zona Franca | venerdì 14 settembre 2018, 17:00

L'OPINIONE DI ALTRA VDA: Tsambarlet, ancora non ci siamo

Stando alle notizie di stampa non c'è nessuna novità riguardo il destino della scuola Tsambarlet. 

Dal sito della Regione apprendiamo che "Con l’approvazione del Piano regionale, si prevede una diversa destinazione delle risorse già assegnate dallo Stato per la realizzazione della scuola Tzamberlet nel Comune di Aosta, il cui mantenimento era messo in dubbio dal prolungarsi della procedura gara, tenuto conto dei tempi prescritti dai decreti ministeriali per la conclusione dei lavori. Le risorse sono state, in particolare, destinate a due nuovi interventi di edilizia scolastica, quello relativo alla messa in sicurezza della scuola “Abbé Prosper Duc” di Châtillon, per 81 mila euro, e quello relativo alla costruzione con ampliamento dello scuola primaria del Villair, in Comune di Quart, in sostituzione di quella esistente per un importo di finanziamento di 6 milioni 570 mila euro. 

Le risorse per la scuola di Tzamberlet, infatti, erano già state tutte individuate, in alternativa a quelle del cofinanziamento statale, nell’ambito delle risorse regionali, derivanti dall’operazione di mutuo autorizzato dalla legge regionale 40/2010". 

Auspichiamo, quindi, nell'immediato futuro, un vero atto di coraggio da parte della Giunta, ovvero di dire basta ad un'opera sovrastimata, inutile e, per i non contemplati costi dei sottoservizi,  dannosa per i cittadini.

La Lega ed Alpe facevano parte del Comitato "Si, scuole al centro", ci aspettiamo, inoltre,  per un minimo di coerenza,  una seria ipotesi di ristrutturazione dell'edificio di via Torino perchè la situazione delle scuole superiori ad Aosta è drammatica.

La portavoce

Carola Carpinello

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore