ECONOMIA | domenica 18 novembre 2018 22:30

ECONOMIA | venerdì 14 settembre 2018, 12:26

A Courmayeur si gettano le basi per un 'mondo nuovo' dei mercati finanziari

A Courmayeur si gettano le basi per un 'mondo nuovo' dei mercati finanziari

Esperti a confronto a Courmayeur sul futuro dell'economia. E' in corso oggi e domani al Complesso congressuale e cinematografico di Courmayeur, il 23esimo Convegno di studio su 'Società a responsabilità limitata, piccola e media impresa, mercati finanziari: un mondo nuovo?'.

L’iniziativa è promossa congiuntamente dalla Fondazione Centro Nazionale di Prevenzione e Difesa Sociale di Milano e dalla Fondazione Courmayeur Mont Blanc. Il diritto dell’impresa e il diritto societario hanno subito, in particolare nell’ultimo decennio, un’evoluzione profonda. Sul terreno del diritto dell’impresa la tipologia si è progressivamente arricchita di nuove figure, dall’impresa sociale all’impresa cooperativa a mutualità prevalente, dall’impresa agrituristica alla banca etica, con l’erosione dei tratti distintivi tradizionali e l’attenuarsi della contrapposizione tra scopo di lucro e no-profit.

Inoltre, il legislatore che aveva confinato la piccola impresa nei limiti ristretti dell’impresa economicamente “minima” ha introdotto progressivamente, anche sulla spinta del legislatore comunitario, fattispecie differenti sino alle PMI innovative che, con il limite dei 250 dipendenti e dei 50 milioni di Euro di fatturato (o i 43 milioni di Euro del totale di bilancio), in realtà rappresentano l’area dell’impresa medio-grande.

Sul terreno del diritto societario alla tradizionale rigidità dei tipi si è sostituita la flessibilità dei modelli, con un’offerta di schemi organizzativi per gli operatori particolarmente articolata: società quotate, società per azioni aperte, società a partecipazione pubblica, società per azioni chiuse, società legali e così via.

Soprattutto, la srl si è trasformata da piccola società per azioni a modello plasmabile dalla società personale a responsabilità limitata alla società capitalistica per quote. Si aggiunga il mondo delle start-up: start-up innovative, start-up a vocazione sociale, incubatore di start-up innovative certificato. In un sistema come quello italiano, in cui il ruolo della piccola impresa, ma soprattutto dell’impresa medio-grande è centrale, un raffronto tra la realtà economica dell’impresa e l’offerta dei modelli nella legislazione più recente è sicuramente rilevante. L’evoluzione si è registrata, altresì, sul terreno dei mercati finanziari, da cui, tradizionalmente, l’impresa medio-grande è rimasta lontana.

Il Convegno di studio cerca di 'fare il punto' su questa ampia tematica. I lavori sono suddivisi in tre sessioni: la prima, su PMI e modelli societari, presieduta e introdotta da Paolo Montalenti, ordinario di diritto commerciale nell’Università degli Studi di Torino; la seconda, su PMI e tecniche di finanziamento, presieduta e introdotta da Alberto Mazzoni, professore emerito di diritto commerciale nell’Università degli Studi di Padova; la terza, su Profili comparatistici, con la Tavola rotonda sulle PMI italiane: finanziamento, governance e mercati finanziari, presieduta ed introdotta da Piergaetano Marchetti, professore emerito di diritto commerciale presso l’Università Bocconi.

Intervengono, tra gli altri: Mario Notari, ordinario di diritto commerciale nell’Università Bocconi di Milano; Paolo Sestito, capo del Servizio Struttura Economica della Banca d’Italia; Nadia Linciano, responsabile dell’Ufficio Studi Economici della Consob; Barbara Lunghi di Borsa Italiana S.p.A.; Carmine di Noia, commissario Consob; Massimo Doris, amministratore delegato Banca Mediolanum S.p.A.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore