CULTURA | domenica 23 settembre 2018 19:02

CULTURA | venerdì 14 settembre 2018, 11:43

Al Forte di Bard la mostra dedicata a Giovanni Thoux prorogata al 18 novembre

Opere di Thoux al Forte di Bard

Grande successo di visitatori e apertura prorogata di Racines. Eventi e protagonisti della storia valdostana di Giovanni Thoux, allestita nelle sale dell’Opera Mortai del Forte di Bard.  La chiusura della mostra, prevista in origine il 16 settembre, è stata posticipata sino al 18 novembre.

L’esposizione presenta 25 straordinari pannelli scolpiti su legno di cirmolo dedicati alla storia della Valle d’Aosta e alle sue tradizioni e sarà visitabile ogni domenica, dalle ore 11 alle 18.

L’ingresso è gratuito. Le scuole potranno prenotarsi per la visita anche su settimana, dal martedì al venerdì. Sono inoltre previste due attività di laboratorio di approfondimento a pagamento rivolte alle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Per prenotare la visita o il laboratorio contattare il numero 0125-833818 o la mail prenotazioni@fortedibard.it.

Le Attività didattiche interessano le scuole Secondarie. Nel dettaglio:

Secondaria I grado - Immagini dal passato

Durata: due ore e mezza.

I pannelli di Giovanni Thoux costituiscono un unico racconto per immagini della storia della Valle d’Aosta: dal sito di Saint-Martin-de-Corléans alla conquista romana, all’epoca medievale, sino ad arrivare ai tempi moderni. All’osservazione dettagliata delle opere seguirà la contestualizzazione storica degli episodi. Dopo la visita i ragazzi si cimenteranno in quesiti e sfide, per mettere alla prova le loro conoscenze.

Secondaria II grado-Eventi e protagonisti della storia valdostana

Durata: due ore e mezza

Grazie all’osservazione dei bassorilievi di Giovanni Thoux, alla lettura di alcuni passaggi del commento di Omar Borettaz alle opere e con il supporto di documenti proposti dall’operatore, i ragazzi saranno chiamati a riflettere sugli episodi storici rappresentati. Verrà dato particolare risalto anche alla storia recente della Valle d’Aosta: l’industrializzazione, la Resistenza, l’Autonomia.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore