CISL VdA | domenica 23 settembre 2018 19:04

CISL VdA | lunedì 10 settembre 2018, 22:51

Conte convochi i sindacati. Dialogare è un dovere

"In un momento 'molto particolare' come questo, in vista della Legge finanziaria, il Presidente del Consiglio Conte deve convocare le parti sociali". Lo ha chiesto la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, a margine della Festa nazionale dell'Unità a Ravenna. "Credo che si debba sempre dialogare con tutti i governi, a partire ovviamente da questo - ha detto Furlan -. Siamo in un momento molto particolare, significativo, ci sarà tutta la discussione sulla Legge finanziaria".

"Credo che il presidente Conte debba convocare le parti sociali - ha aggiunto la Segretaria - per confrontarsi con chi rappresenta il lavoro, l'impresa ed i lavoratori sulle priorità di questa finanziaria. Il tema della crescita, del lavoro, la previdenza ed un regime fiscale che si rivolta alle famiglie, ai lavoratori ed ai pensionati deve tornare ad essere centrale". Furlan ha poi sottolineato l'assenza dell' Europa di fronte alle sfide politiche ed economiche e ricordato che l' Italia ha bisogno di investire su ciò che rende un paese competitivo: innovazione, ricerca infrastrutture, formazione.

"Ma basta con questo clima di rissa e di polemiche"  ha ribadito la Segretaria generale della Cisl. "Oggi si registra una forbice sempre più larga tra ricchezza e povertà. Spero si apra un confronto con il Governo, mettendo al centro questo aspetto: combattere le diseguaglianze e che ci sia maggiore attenzione alla dignità del lavoro" ha continuato Furlan.

"Con il precedente Governo abbiamo passato molto tempo per riconquistare un clima di dialogo ma oggi più che mai serve camminare insieme per favorire la crescita. Spero che sul tema del fisco si possa trovare maggiore ascolto non solo nel governo ma anche nell’opposizione"  ha concluso la leader della Cisl.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore