AGRICOLTURA | venerdì 14 dicembre 2018 14:17

AGRICOLTURA | lunedì 03 settembre 2018, 08:00

I Campanacci e l'agricoltura di montagna protagonisti ad Aosta in piazza Chanoux

Ha riscosso grande successo la manifestazione Sons et sonnettes dans les Alpes, mostra mercato di campanacci voluta dall'assessorato dell'agricoltura

I Campanacci e l'agricoltura di montagna protagonisti ad Aosta in piazza Chanoux

Valorizzare aspetti importanti della ruralità e della cultura di tradizione della Alpi era l'obiettivo che si era dato l'assessore Elso Gerandin proponendo anche per il 2018 la manifestazione Sons et sonnettes dans les Alpes. E L'obiettivo è stata più che centrato visto il successo di pubblico e il grande interesse suscitato.Un interesse che è sconfinato nella promozione del settore agricolo, prestando particolare attenzione alle varie Associazioni ed enti di promozione del territorio regionale che con l’Assessorato collaborano nell’organizzazione di manifestazioni tematiche specifiche.

"In questa nuova edizione, oltre alla mostra mercato - ha sottolineato l'assessore -  abbiamo arricchito il programma con alcune iniziative collaterali, rivolte a famiglie con bambini, appassionati del settore, turisti con l’obiettivo di far meglio conoscere la nostra cultura di tradizione, con particolare attenzione a quella legata ai campanacci e alle Batailles, alla Desarpa e alle tradizioni rurali, simboli di una Valle d’Aosta agricola autentica e fortemente legata al settore zootecnico.

Alla mostra mercato di campanacci, sulla piazza Chanoux, erano presenti una ventina di espositori (valdostani e piemontesi) che hanno esposto circa 600 campanacci per bovine e un centinaio per caprini e 2 sellerie. Coinvolti anche i comitati organizzatori delle Desarpe di Cogne, Gressan, Saint-Nicolas/Avise e Valtournenche che avranno uno spazio dedicato alla presentazione delle attività che alla fine di settembre si svolgeranno nei rispettivi territori, oltre allo spazio promozionale dei Comitati Association Régionale Amis des Batailles de Reines, Compagnons Batailles de Moudzon e Batailles de Chèvres, le cui Finali di combattimento si svolgeranno nel mese di ottobre.

Nel corso della giornata sono state proposte al pubblico dimostrazioni in diretta sulla lavorazione del cuoio a cura di Le Cuir d’Andres e nel pomeriggio alcuni intrattenimenti musicali a cura del gruppo Pitularita.Per l'occasione sotto i portici è stato allestito Le grenier en place, mercatino di antiquariato e oggettistica.

Nel corso della giornata sono state organizzate una serie di attività didattiche per famiglie con bambini presso l’allestimento del Jardin alpin in Piazza Narbonne dove è stata realizzata la Petite ferme, fattoria didattica organizzata da AREV (Association Régionale Éleveurs valdôtains), e attività pratiche sempre a cura di AREV, in collaborazione con la Maison de l’alpage de la Vallée d’Aoste inerenti alla tematica dell’alpeggio, del pascolo, dell’alimentazione dei bovini, oltre ad intrattenimenti didattici sulla tecnica di lavorazione del cuoio.

red. spe.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore