POLITICA | mercoledì 22 agosto 2018 07:39

POLITICA | giovedì 09 agosto 2018, 12:51

Aosta: 'Costola' del Pd contesta duramente le nomine Aps fatte dal sindaco

Raimondo Donzel, fondatore di Area democratica

"E' grave che il sindaco di Aosta ripeta gli stessi errori commessi nel recente passato, i quali hanno favorito e continuano a favorire, l'allontanamento dei cittadini dalla politica, percepita sempre più come partitocratica e spartitoria".

A scriverlo, in una nota, sono gli stessi compagni di partito (PDSVdA) di Fulvio Centoz: l'ex assessore regionale Raimondo Donzel e Gianni Champion, rappresentanti dell'associazione culturale e politica 'Area democratica-Gauche Autonomiste', che hanno maldigerito le nomine nel cda dell'Aps di Aosta. Presidente dell'Azienda pubblici servizi è stato nominato Carlo Antonio Franco, fratello dell'ex segretario generale e attuale direttore dell'Arer. Franco ha titoli e curriculum per occupare l'incarico ma i due esponenti di Area democratica riscontrano "con rammarico" nella scelta del dirigente "che il metodo è sempre lo stesso, evidentemente le sconfitte elettorali non hanno insegnato nulla".

Donzel e Champion insisitono: "Che senso ha riempire i vari cda, con i non eletti o gli uomini del proprio movimento, privando la società civile di spazi di professionalità che da anni rivendica?". Per contro, Area democratica-gauche autonomiste aveva chiesto "un segnale chiaro di cambiamento di passo e di metodo in merito alle vicine nomine della Aps, auspicando il venir meno della solita lottizzazione politica, così tanto contestata a livello regionale e nazionale, promuovendo figure professionali espressione della società civile valdostana". Appello che per i due pidini "purtroppo à caduto nel vuoto". 

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore