CISL VdA | martedì 21 agosto 2018 23:07

CISL VdA | venerdì 03 agosto 2018, 12:24

Prosegue la mobilitazione della Cisl contro i voucher in agricoltura, turismo ed enti locali

Prosegue la mobilitazione dei sindacati contro la reintroduzione e l’estensione dei voucher. “Stamattina con le nostre federazioni del turismo, le altre mattine con le categorie degli agricoli per dire che il Governo sta facendo un errore davvero ingiustificabile applicando a queste categorie, e quelle degli enti locali, i voucher”. Così la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, intervistata da Labor Tv nel corso del presidio organizzato dalla Fisascat Cisl unitamente alla Filcams Cgil e Uiltucs Uil, davanti alla sede del Parlamento, a Roma, indetto come forma di protesta all’estensione dei buoni lavoro, previsto dall’emendamento al Dl dignità, in discussione alla Camera. 

 

“Già i contratti sia del turismo che dell’agricoltura prefigurano addirittura la possibilità di impiego giornaliero. Quindi non si capisce perché creare ulteriore precarietà in un mercato del lavoro che ne ha già tanta". Secondo Furlan "bisogna occuparci invece della crescita in questo Paese e i segnali di oggi e di ieri purtroppo sono negativi; iniziamo davvero a parlare seriamente di investimenti in ricerca, innovazione, formazione e soprattutto in infrastrutture. E' di questo che il Paese ha bisogno come dimostrano anche i dati di queste giornate. E' un segnale di poca fiducia rispetto al futuro, di una crescita che si è rallentata in modo davvero preoccupante. Per questo, invece di discutere di voucher in settori dove il lavoro giornaliero è già coperto dalla contrattazione nazionale,  finalmente bisognerebbe occuparsi seriamente della crescita. Ci sembra invece che i segnali siano su questo molto negativi. A partire dal non voler più credere, investire e portare avanti le infrastrutture del Paese". Conclude Furlan.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore