Mondo Artigiano | venerdì 19 ottobre 2018 05:23

Mondo Artigiano | lunedì 30 luglio 2018, 09:44

Rotte le trattative del contratto dell’artigianato e delle Pmi edili

Salvatore Addario

Salvatore Addario

“Le organizzazioni delle imprese artigiane e delle Pmi si sono dichiarate indisponibili a proseguire il negoziato per il rinnovo del contratto, scaduto il 30 giugno 2016, fino a quando non verrà eliminato l’obbligo di applicare i contenuti del contratto dell’industria a tutte le imprese iscritte alle Casse Edili indipendentemente dal CCNL applicato ai propri dipendenti”. La precisazione è di Salvatore Addario, presidente di CnA Valle d'Aosta, dopo la rottura delle trattative.

Le Associazioni nazionali di categoria CNA Costruzioni, CONFARTIGIANATO Anaepa, CASARTIGIANI Fiae e CLAAI Edilizia, aprendo la riunione del tavolo negoziale con UIL-Feneal, CISL-Filca e CGIL Fillea, hanno dichiarato interrotta la trattativa per il rinnovo del CCNL per i dipendenti delle imprese Artigiane e Pmi dell’edilizia e affini.

 “Le imprese artigiane e le Pmi del settore edile, che applicano il CCNL Artigiano e Pmi – si legge in una nota - non accetteranno mai di applicare coercitivamente un accordo discusso e concordato in altri contratti collettivi”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore