CRONACA | mercoledì 22 agosto 2018 07:37

CRONACA | martedì 17 luglio 2018, 17:00

Detenuto carcere Brissogne tenta di strangolare poliziotto penitenziario

Ennesimo episodio di violenza nella Casa circondariale valdostana. E' accaduto nella tarda mattina di ieri: un detenuto italiano di 41 anni ha afferrato per il collo un agente di polizia penitenziaria che svolgeva servizio nella sezione a custodia detentiva cosidetta 'a celle aperte' strattonandolo violentemente. Il poliziotto e è riuscito a sottrarsi dalla presa e ad evitare il peggio; soccorso dai colleghi, è stato poi medicato nell'infermeria del carcere.

A dare la notizia è il segretario generale dell’Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria, Leo Beneduci, che aggiunge: "La situazione del carcere di Aosta, da cinque anni senza Direttore, dovrebbe essere nota al Dipartimento dell'Amministrazione ed al Provveditorato Regionale, ma visti i provvedimenti con cui è stata affrontata, con un turn over dei direttori da rendere impossibile una gestione affidabile di una struttura così complessa, evidentemente non è così". 

Per Beneduci "l'assenza di una cabina di regia regionale e centrale che dia soluzioni, al di là delle promesse e dei proclami sta causando la perdita del controllo della gestione della pena, con tratti di incomprensibile buonismo nell'affrontare gravi criticità come le aggressioni e le rivolte nei penitenziari italiani".

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore