Aosta Capitale | giovedì 19 luglio 2018 09:53

Aosta Capitale | venerdì 13 luglio 2018, 17:11

L'OPINIONE DI UNA LETTRICE: Promesse solo promesse

Egregio direttore

E' di qualche tempo fa l'affermazione dell'assessore Paron che Aosta diventerà la "città più bella d'Italia", in quanto era stato approvato un programma che prevedeva la sistemazione dell'arredo urbano, la manutenzione delle zone verdi, comprese quelle delle rotonde. Insomma si .parlava di aver potuto ottimare una serie di appalti per realizzare questo progetto.

Finalmente, ho pensato io come tanti altri cittadini, qualcosa si muove....Per qualche giorno ho visto all'opera addetti che si prodigavano al taglio del verde, alla sistemazione di nuove aiuole ecc.Poi, all'improvviso queste figure sono scomparse...cosi nel nulla lasciando tutto com'era..

Mi chiedo, saranno finiti già i fondi stanziati? il nostro assessore è partito per le ferie? O sono in ferie le ditte incaricate ai lavori? Fa troppo caldo? Aspetteremo la prossima estate per avere il titolo della città più bella d'Italia? Qualcuno mi può confermare che non ho sognato le parole del nostro assessore?

Nel mentre la nostra città si sta popolando di turisti che fotografano le nostre meraviglie romane ricoperte di sterpaglie e di siepi e fronde bisognose di essere innaffiate...

Buon lavoro signor Diretttore.

Risponde Piero Minuzzo

Grazie Cara Lettrice, che dire se non ribadire che Aosta sembra più una degradata periferia romana che una Città turistica, accogliente, pulita e ordinata. Evidentemente ci meritiamo questo visto che l'autore  ha detto: ogni popolo ha il governo che si merita. Ma mi chiedo: Sindaco, Giunta, Consiglieri, Dirigenti comunali un briciolo di dignità l'avranno? Penso di no. Cito sempre l’autore: il pesce puzza dalla testa. Sarà così anche per Aosta? pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore