ECONOMIA | giovedì 24 maggio 2018 19:51

ECONOMIA | mercoledì 16 maggio 2018, 15:34

Istituito Elenco regionale costruttori valdostani per affidamento opere fino a 1 milione di euro

Giunto al termine, in collaborazione con la Consulta dei Lavori Pubblici, con Confindustria, Confartigianato Imprese VDA e la CNA, l’iter per arrivare alla definizione di un Elenco di operatori economici da utilizzare per la selezione dei soggetti da invitare alle gare per l’affidamento dei lavori pubblici di importo inferiore a un milione di euro

Mauro Baccega

Fin dal 2016 si è stato avviato un percorso di approfondimento con gli Ordini professionali, con le Associazioni di categoria delle imprese, da un lato, e la Stazione Unica Appaltante regionale e il Servizio di Programmazione dell’Assessorato dei LLPP, dall’altra, con il compito di avviare un lavoro di analisi del nuovo Codice dei contratti pubblici al fine di individuare le procedure che meglio rispondessero alle esigenze locali e consentissero di valorizzare le competenze presenti sul territorio.

E ora l’iter è concluso e entro fine maggio l’Elenco degli operatori economici secondo le fasce di importi da 40 a 150.000, dal 150.000 a 516.000 e da 516.000 a 1 milione secondo le differenti categorie di opere sarà operativo.

“Ai Gruppi di Lavoro che si sono costituiti – spiega l’assessore regionale alle Opere Pubbliche, Mauro Baccega -  hanno dato il loro fattivo contributo le rappresentanze degli Ordini professionali e delle Imprese Artigiane e Industriali oltre ai Dirigenti e Funzionari Regionali che hanno prodotto una efficace sperimentazione delle procedure di gara basata sui criteri che andavano nella direzione dell’individuazione del fornitore ideale per quel particolare lavoro”. L’assessore sottolinea un bilancio “estremamente positivo”, circa gli appalti affidati a imprese valdostane, l’80% delle commesse regionali è stato appannaggio delle imprese valdostane.

“Con il nuovo processo – rimarca Baccega - si prevede la redazione di un Elenco di operatori economici che evita la necessità di pubblicare la manifestazione di interesse per ogni singola gara, redigendo autonomamente la graduatoria delle imprese da invitare tenendo conto delle caratteristiche dell’opera da appaltare e delle caratteristiche delle aziende presenti nell’Elenco”. Nella sostanza l’Elenco contribuirà a valorizzare i criteri già utilizzati per le manifestazioni di interesse quali: il rapporto dimensionale, l’impatto sul territorio, l’organizzazione stabile, l’operatività diretta e le qualificazioni e le certificazioni”.

Infatti, la nuova modalità di indagine di mercato semplifica notevolmente la procedura amministrativa e semplifica anche l’operatività delle imprese che una volta iscritte nell’Elenco, non dovranno replicare la loro richiesta di partecipazione per ogni singola gara”.

Soddisfatto Mauro Baccega si dice “lieto di aver portato a compimento, alla fine di questo percorso, uno dei provvedimenti più importanti in assoluto dell’intera legislatura, a favore e a sostegno delle imprese del comparto edile della Valle d’Aosta”.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore