CRONACA | giovedì 24 maggio 2018 19:48

CRONACA | mercoledì 16 maggio 2018, 12:27

Pm Ceccanti, 'in Valle tante e intricate vicende sui cui occorre indagare'

Il pm Luca Ceccanti

La Procura di Aosta 'esce allo scoperto' e ammette - parole messe nero su bianco dal pm Luca Ceccanti e dettagliatamente riportate dall'Ansa - che "numerosi sono gli atti di indagine che dovranno compiersi in relazione alle numerose e intricate vicende, atti la cui genuinità sarebbe sicuramente pregiudicata considerato il capillare controllo che Rollandin esercita su persone ed enti giuridici".

Questa frase, importante, resa nota oggi compare nelle motivazioni per le quali a fine gennaio Ceccanti chiese la custodia cautelare in carcere (respinta dal gip) per l'ex presidente della Giunta, nell'ambito dell'inchiesta condotta dai carabinieri di Aosta su un presunto 'giro' di corruzione in alcune società partecipate valdostane. Tali vicende, scrisse all'epoca il magistrato, sono "tutte legate alla gestione di interessi pubblici rilevanti, in cui Rollandin sta svolgendo un ruolo di primo piano".

E "se pur non tali da valicare, allo stato, la soglia indiziaria sufficiente per la ravvisabilità di fattispecie di reato", queste stesse vicende "appaiono foriere di ulteriori sviluppi, proprio alla luce della indefessa attività svolta da Rollandin a cui tutti si rivolgono per ottenere consigli, indicazioni, sostegno".

Impossibile, alla luce di queste affermazioni, non pensare alle migliaia di pagine che compongono il primo filone dell'inchiesta Cuomo-Longarini, condotta dalla Procura di Milano; pagine zeppe anch'esse di 'intricate vicende' e fatti non necessariamente legati strettamente all'oggetto di quell'indagine ma probabilmente meritevoli di approfondimento giudiziario.

Stesso discorso dicasi per l'inchiesta della Dia di Torino (riciclaggio e altro), per un'altra di cui è titolare lo stesso Ceccanti e che riguarda alcuni appalti al Casino di St-Vincent , per quella sempre sul Casino (truffa e falso in bilancio) intestata al pm Menichetti e altre di cui per ora si sa poco o nulla.

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore