CRONACA | martedì 11 dicembre 2018 06:35

CRONACA | lunedì 12 marzo 2018, 15:40

Sciatore morì in valanga a Valgrisenche, tre indagati per omicidio colposo

Il pm Luca Ceccanti

Il pm Luca Ceccanti

La procura di Aosta ha chiuso l'inchiesta sulla valanga che, il 5 marzo 2017, travolse cinque sciatori in Valgrisenche, uccidendo Luis Bejar Frias, 28 anni, di Madrid. Per concorso in omicidio colposo sono indagati Lionel Briand - una delle guide alpine francesi di Chamonix che erano con il gruppo -, il coordinatore a terra dell'eliski e il legale rappresentate della società Gmh helicopter service.

Secondo l'ipotesi del pm Luca Ceccanti, la guida e la società hanno sottovalutato le condizioni meteo e della neve, eseguendo un numero di voli eccessivo che ha in qualche modo contribuito a creare condizioni di pericolo. L'attività quindi, secondo la procura, avrebbe richiesto una cautela maggiore: il gruppo, che non era costituito da freerider particolarmente esperti, si era avventurato in una discesa in zona vietata (e indicata come tale dal coordinatore a terra dell'eliski).

In base a una consulenza chiesta dal pm, il distacco della slavina fu naturale. L'incidente sul Monte Giasson, a 2.600 metri.

ansa-rava

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore