/ FEDE E RELIGIONI

FEDE E RELIGIONI | 25 febbraio 2018, 19:48

Morto padre oblato Benito Framarin

Questa mattina, 25 febbraio 2018, Domenica della Trasfigurazione, presso l’Ospedale Regionale Umberto Parini, dove era ricoverato da 10 giorni, il Signore ha chiamato a Sé padre Benito Framarin O.M.I.

Padre Benito Framarin

Padre Benito Framarin

Padre Benito, religioso della Congregazione dei Missionari Oblati di Maria Immacolata, è nato a Gambellara (VI) il 16 settembre 1933 da Emilio e Gabriella Gechele. E’ giunto ad Aosta fin da bambino con la sua famiglia trasferitasi qui dal Veneto per ragioni di lavoro. Ha abitato in un primo tempo a Chevrot di Gressan e poi al Quartiere Cogne. Ha frequentato le Scuole Medie e Superiori  presso le Scuole Apostoliche degli Oblati a Oné di Fonte (TV) e poi a Firenze.

E’ stato ammesso al Noviziato dei Missionari OMI a Campobasso nell’agosto 1952 ed ha emesso la Prima Professione religiosa nella Congregazione il 15 agosto 1953. Ha poi frequentato i Corsi di filosofia e teologia presso lo Scolasticato OMI di San Giorgio Canavese (TO) dove ha ricevuto l’Ordinazione Sacerdotale il 4 ottobre 1959, per le mani di Mons. Maturino Blanchet, OMI, Vescovo di Aosta.  Ha svolto diversi ministeri in Italia: inizialmente dal 1961 al 1970 come animatore vocazionale e predicatore di Missioni Popolari. Nel frattempo era iscritto e frequentava i corsi della Scuola di Giornalismo a Bergamo. Dal 1971 al 1987 è stato a Toronto (Canada) presso la Comunità Oblata incaricata della Parrocchia Holy Angels svolgendo Ministero parrocchiale in favore soprattutto degli immigrati italiani.

Ha diretto il Corriere Canadese, quotidiano della Diocesi di Toronto in italiano ed inglese per i nostri Immigrati, inserendo ogni giorno due pagine di cultura cattolica intitolate Il Buon Samaritano. Dal 1987 al 2001 è stato in una Comunità Oblata di Roma come incaricato della Rivista Missionaria della Congregazione e collaborando a diverse pubblicazioni cattoliche missionarie. Dal 2001 è stato a Vercelli come predicatore delle Missioni Popolari. Quindi è ritornato a Roma come Superiore della Comunità Oblata locale fino al 2009. Poi è stato nella Comunità di Maddaloni (CE) come collaboratore nel ministero parrocchiale.

Dal 2013 ad oggi era membro della Comunità Oblata di Aosta dove collaborava a tutte le attività parrocchiali esercitando soprattutto il ministero delle Confessioni. Si eleva oggi una preghiera di suffragio per il suo riposo eterno e un grande ringraziamento al Signore per tutto il Bene di cui ha goduto e di cui ha fatto partecipi i confratelli con il suo stile gioioso e il suo ministero sempre pregnante e convincente.

La camera ardente di padre Benito Framarin O.M.I. sarà allestita nella Cappella invernale della Chiesa–Santuario di Maria Immacolata a partire da lunedì 26 febbraio in tarda mattinata. Presso il Santuario di Maria Immacolata Regina della Valle d’Aosta si terrà la Veglia di preghiera lunedì 26 febbraio 2018 alle ore 20,30.

Le esequie, presiedute dal Vescovo di Aosta, Mons. Franco Lovignana, e dal provinciale dei padri Oblati, Padre Alberto Gnemmi O.M.I., saranno celebrate martedì 27 febbraio  2018 alle ore 14,30, sempre nella Chiesa Santuario dell’Immacolata.

La salma di padre Benito riposerà nella tomba di famiglia nel cimitero di Aosta.      Si allega Foto di padre Benito Framarin O.M.I.

info curia

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore