ECONOMIA | sabato 26 maggio 2018 12:16

ECONOMIA | martedì 13 febbraio 2018, 11:20

UiltTucs soddisfatta per intesa su Contratto nazionale lavoratori pubblici esercizi

“Aspettiamo che Cgil si esprima per programmare le assemblee dei lavoratori”. Raffaelle Stati, neo riconfermato segretario regionale della UilTucs esprime soddisfazione e commenta la definizione del CCNL per i lavoratori dei Pubblici Esercizi, della Ristorazione (collettiva e commerciale) e di altri settori del Turismo sottoscritto da Fipe-Confcommercio, Angem, Associazioni Cooperative. La definizione è giunta dopo oltre 4 anni e mezzo dalla scadenza e fasi di negoziato intercorse con controparti in formazione diversa.

“Si tratta - spiega Statti-  di un risultato importante perché ricostituisce un quadro unitario nel contratto nazionale che riguarda centinaia di migliaia di lavoratori e lavoratrici di questi settori, attraverso un significativo risultato di incremento salariale:  100 € mensili al IV livello a regime più 2 € mensili in favore dell’assistenza sanitaria integrativa, e un complesso normativo migliorativo su diversi istituti tra cui le clausole sociali nel cambio di gestione delle attività di ristorazione”.

Nel dettaglio, gli aspetti salienti:

• L’aumento salariale (non assorbibile) è distribuito con le seguenti decorrenze:

- € 25,00: 1° gennaio 2018;

- € 20,00: 1° gennaio 2019;

- € 20,00: 1° febbraio 2020;

- € 15,00: 1° marzo 2021;

- € 20,00: 1° dicembre 2021.

• Dal 1.02.2018 il contributo a favore dell’assistenza sanitaria integrativa è incrementato di 1 € e dal 1.01.2019 di un ulteriore 1 €, a carico del datore di lavoro.

• Viene confermato il secondo livello di contrattazione, le cui piattaforme potranno essere presentate da settembre 2019; in caso di mancato accordo entro il 31.10.2020, sarà erogato l’elemento di garanzia per l’importo di 140 € a novembre 2021.

Previo accordo aziendale o territoriale, tale importo potrà essere commutato in welfare come da nuova normativa. per i lavoratori e le lavoratrici.

“Al termine di un’intensa sessione di trattativa condotta unitariamente – conclude Statti - la UILTuCS ha deciso di sottoscrivere l’accordo. Nelle prossime ore Filcams Cgil comunicherà la propria decisione, sciogliendo la riserva manifestata alla conclusione del negoziato”. 

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore