POLITICA | giovedì 20 settembre 2018 03:48

POLITICA | venerdì 12 gennaio 2018, 13:08

Parlamentari valdostani, 'Autonomia VdA rafforzata e risorse finanziarie recuperate''

E' positivo il quadro tracciato dal senatore Albert Lanièce e dal deputato Rudi Marguerettaz, in una conferenza stampa organizzata ad Aosta a conclusione della legislatura

Rudi Marguerettaz e Albert Lanièce

Dal recupero di circa 800 milioni di euro dovuti alla Valle d'Aosta, di cui 540 milioni di accise, al passaggio della disciplina del patto di stabilità e il pareggio di bilancio. Sono questi alcuni dei risultati illustrati oggi dal senatore Albert Lanièce e dal deputato Rudi Marguerettaz, in una conferenza stampa organizzata ad Aosta a conclusione della legislatura. 

"A Roma ci siamo occupati di cose concrete e tutte di primario interesse per la Valle - ha spiegato il senatore Lanièce - anche se quando ci siamo insediati abbiamo dovuto affrontare una situazione molto difficile; i provvedimenti sul federalismo fiscale e le leggi finanziarie del governo Monti erano già stati approvati".

Una situazione che sul fronte dei rapporti finanziari - secondo Lanièce - è migliorata negli ultimi tempi. "Dopo anni di abbassamento di risorse - ha spiegato - negli ultimi due bilanci della Regione vi è stato un aumento di fondi". Positivi - hanno spiegato i parlamentari - anche i rapporti politico-istituzionali costruiti. "La Valle d'Aosta - ha aggiunto Lanièce - ha rafforzato la sua autonomia in questi anni" e per Rudi Marguerettaz "il fil rouge di tutti i nostri interventi è stato quello di salvaguardare l'autonomia della Valle d'Aosta, questo è stato il nostro obiettivo principale; cito tra tutti la salvaguardia del nostro ordinamento scolastico". 

Parlando del vicino appuntuntamento elettorale del 4 marzo, Marguerettaz ha detto: "Le forze politiche valdostane dovrebbero smettere di farsi del male, siamo tutti a dire che la Valle d'Aosta è in difficoltà, ma continuiamo a farci la guerra".

"Non sono disponibile a candidarmi in un clima di contrapposizione così tremendo - ha aggiunto - non voglio essere un attore di questa guerra, avevo dato la disponibilità nel caso di superamento delle contrapposizioni, i due blocchi autonomisti dovrebbero avere la capacità di rinviare lo scontro alle elezioni regionali e trovare per le politiche una soluzione che tuteli l'unità della regione almeno nei palazzi romani". Secondo Marguerettaz l'azione dei parlamentari valdostani "è stata indebolita dallo scontro in atto tra le forze politiche a livello regionale". 

val. pra.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore