Eccellenze Valdostane | mercoledì 17 gennaio 2018 06:03

Eccellenze Valdostane | giovedì 11 gennaio 2018, 12:56

Dall'arte lignea alla Veillà, la Foire de Donnas anteprima d'eccellenza della Millenaria

Tradizione e attenzione all’ambiente. La Fiera del legno di Sant’Orso torna col suo carico di storia e saperi, oltreché di 'sapori' del territorio, con una serie di novità che consentono all’evento di rinnovarsi nel tempo senza perdere l'essenza e la vera identità che pone al centro i protagonisti indiscussi dell’evento: gli artigiani e gli allievi delle scuole di intaglio e scultura.

L’appuntamento è per domenica 21 gennaio, preceduto da due giornate di eventi collaterali. L’evento è promosso dal Comitato Fiera in collaborazione con il Comune di Donnas, l’assessorato regionale alle Attività Produttive e la Pro loco di Donnas.

Venerdì 19 gennaio è il giorno della grande Veillà nelle cantine del Borgo a partire dalle ore 20: ben 24 le cantine aperte dove si potranno degustare piatti della tradizione accompagnati da gruppi corali e gruppi musicali. Come lo scorso anno ci sarà la Veillà dei più Piccoli.

In collaborazione con Valle Virtuosa, la ditta De Vizia e l’Unité des Communes Mont-Rose come ormai avviene da diversi anni saranno installate all’interno del Borgo otto isole ecologiche che saranno presidiate dai volontari dell’associazione, dai ragazzi del Centro di Accoglienza Straordinaria di Donnas con il supporto e la collaborazione della ditta De Vizia che ha in gestione il servizio rifiuti e dall’Unité des Communes Mont-Rose, con il compito di differenziare i vari materiali.

Inoltre, a tutti i visitatori verrà data una pochette con un bicchiere di vetro infrangibile al fine di ridurre il più possibile la plastica ed attuare una corretta raccolta differenziata. Si invitano sin d’ora tutte le persone che parteciperanno alla Veillà ad usufruire delle apposite Isole e a non abbandonare i rifiuti.

L’obiettivo degli organizzatori è di realizzare per la prima volta a Donnas un evento a 'rifiuti zero', facendo una raccolta differenziata il più possibile puntuale per diminuire in maniera sensibile i rifiuti da smaltire in discarica, perché la tradizione passa anche attraverso l’attenzione all’ambiente.

Sabato 20 gennaio : tradizionale fiaccolata nel borgo alle ore 19,30 con la Banda Musicale di Donnas e Santa Messa nella Cappella di Sant’Orso. A seguire visita alla mostra etnografica e presentazione del libro “La Fiera di Sant’Orso. Ricordi di un artigiano”.

Domenica 21 gennaio: a partire dalle prime luci dell’alba il borgo si animerà dei banchi e dagli espositori ed entrerà nel vivo la 1018° Foire de Saint-Oursde Donnas con la partecipazione di circa 470 espositori e 15 scuole di scultura. Durante la manifestazione sarà presente un servizio navetta gratuito. Il Forte di Bard metterà inoltre a disposizione un servizio navetta gratuito che collegherà il Borgo alla fortezza. Alle ore 17 premiazione degli espositori artigiani.

Nella sede della Biblioteca comunale di Donnas sarà allestita la mostra etnografica 'L’éve fei Tsémén. Acqua buona, acqua cattiva' aperta dalle ore 8 alle ore 18.

 

red. tur.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore