CRONACA | lunedì 25 giugno 2018 19:11

CRONACA | martedì 12 dicembre 2017, 09:04

Per pericolo valanghe evacuate cinque famiglie a Courmayeur

Neve nel comprensorio di Courmayeur

A causa del pericolo valanghe sono state evacuate ieri pomeriggio,su ordinanza del sindaco e in via preventiva, cinque famiglie che a Courmayeur abitano lungo la strada Larzey-Entreves, in due edifici nella zona del campo sportivo. Una simile ordinanza era già stata presa in altre occasioni in cui le nevicate erano state particolarmente abbondanti.

"Si tratta di abitazioni che potrebbero essere a rischio del soffio di valanga. Preferiamo farle evacuare - ha commentato all'Ansa la guida alpina Oscar Taiola, della locale commissione valanghe - il Comune mette a disposizione degli appartamenti, come avveniva già gli anni scorsi. Il sindaco, Stefano Miserocchi, ha precisato che la situazione è monitorata dalla commissione valanghe e cogestita con la érotezione civile.
Sempre ieri in alta valle l'Anas ha riaperto la strada statale 26 tra i comuni di Pré-Saint-Didier e La Thuile. Resta chiusa la strada statale 27 del Gran San Bernardo nel comune di Saint-Rhemy-en-Bosses, a causa del rischio slavine e per la bassa visibilità: un villaggio di seconde case non è più raggiungibile ma le persone sono state fatte sgomberare prima dello stop alla circolazione. Questa mattina la commissione valanghe valuterà se riaprire la strada regionale della Val di Rhemes, dove si trova isolato il comune di Rhemes-Notre-Dame.

A Valsavarenche la strada regionale è stata riaperta fino a Eaux Rousses. In tutti i comuni uomini e mezzi sono al lavoro per le operazioni sgombero neve e messa in sicurezza.

Nel territorio comunale di Courmayeur è caduto anche più di un metro di neve e il pericolo valanghe è 4-forte (su una scala di 5 punti), come nel resto del settore occidentale e centrale della Valle d'Aosta. Proprio per una slavina è interrotta da ieri  la circolazione sulla strada statale 26 prima del paravalanghe di La Saxe. 

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore