POLITICA | domenica 21 ottobre 2018 02:11

POLITICA | mercoledì 06 dicembre 2017, 12:24

Aosta: Cittadini contro regole Ztl che vietano accessi a garages e ritardano consegne urgenti

Tanti i residenti e i commercianti alla prima riunione organizzata dal Comune di Aosta per spiegare il nuovo regolamento delle Ztl; prossimo appuntamento mercoledì 13 dicembre nella sala dell'Hotel des Etats

Residenti, commercianti e consiglieri comunali al primo incontro sulle Ztl

Residenti, commercianti e consiglieri comunali al primo incontro sulle Ztl

"I residenti nei condomini e nelle palazzine che hanno ingresso secondario, garages e cortili ubicati in Zone a traffico limitato-Ztl vi potranno accedere gratuitamente previa consegna in Comune della relativa autocertificazione". Lo assicura il sindaco di Aosta, Fulvio Centoz, rispondendo alle polemiche emerse ieri durante il primo incontro informativo con la popolazione organizzato al fine di fornire chiarimenti e risposte a eventuali dubbi sulle nuove regole delle Ztl, che entreranno in vigore dall'1 gennaio 2018.

Nel corso del primo appuntamento, svoltosi all'Hotel des Etats in piazza Chanoux, diversi aostani hanno sollevato la questione del 'doppio ingresso', ovvero di chi abita in palazzi con il portone d'ingresso su una normale via di traffico ma ha l'accesso ai garages o ai cortili interni in una strada a Ztl. E' il caso dei residenti nel condominio storicamente noto come il 'palazzo dei ladri', con portone principale in via Festaz e ingresso garagees e cortili in via Losanna, che è Ztl. "Dobbiamo pagare per accedere a casa nostra?", hanno lamentato gli abitanti della via.

"L'autocertificazione di necessità di passaggio in Ztl consentirà di poter accedere gratuitamente nelle vie indicate - ribadisce il sindaco - naturalmente questa è una prima soluzione a una serie di problematiche sollevate da residenti e commercianti d che dovranno essere presto affrontate". Una di queste è stata posta in evidenza dai commercianti di generi alimentari freschi e dai ristoratori e riguarda il divieto di accesso nelle Ztl ai furgoni commerciali: "in estate potrebbero esserci problemi con il trasporto e la consegna di alimenti surgelati o a bassissima temperatura - ha spiegato il titolare di una nota gelateria  aostana - ad esempio se il traspostatore del latte fresco è costretto a parcheggiare il mezzo fuori dalle Ztl, c'è il rischio che finisca la consegna anche dopo mezz'ora, dovendo attraversare le vie sotto il sole cocente, interrompendo così la 'catena del freddo' prevista dalla legge per gli alimenti freschi o surgelati e sottoposta al controllo di Nas e Usl". Un problema che dovrà necessariamente trovare soluzione anche secondo la vicesindaca e assessore al Turismo e Commercio, Antonella Marcoz: "Le nuove regole sono state pensate per sostenere i commercianti, non certo per creare loro ulteriori disagi".

Il secondo incontro è previsto per mercoledì 13 dicembre alle ore 20,30, sempre nella sala dell'Hotel des Etats. Le novità introdotte dalla giunta comunale di Aosta sono contenute nel nuovo regolamento sulle Ztl. Artigiani e commercianti dal 2018 potranno  ottenere il permesso solo se privi della possibilità di avvalersi del Cityporto o degli stalli all'esterno della Ztl. Bisognerà comunicare ogni accesso entro 10 giorni. Per i residenti viene ampliata la possibilità di carico-scarico (8,30-10,30 e 19,30-22,30) ma gli stalli nelle Ztl saranno sostituiti con soste agevolate nelle zone blu. Commercianti e residente della Ztl potranno avere l'abbonamento annuale a 350 euro (250 euro solo per il parcheggio Parini), o semestrale a 250. Per alcune tipologie di permesso aumenta la tariffa, che in alcuni casi da annuale diventa giornaliera.

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore